Moto3 Motegi: Enea Bastianini “Siamo partiti con il piede giusto, ma continuiamo a lavorare così”

Inizia alla grande il team Gresini con il romagnolo 1° ed il rookie Di Giannantonio ottimo 15° tempo

Moto3 Motegi: Enea Bastianini “Siamo partiti con il piede giusto, ma continuiamo a lavorare così”Moto3 Motegi: Enea Bastianini “Siamo partiti con il piede giusto, ma continuiamo a lavorare così”

Enea Bastianini Fabio Di Giannantonio Moto3 Prove Libere Motegi Team Gresini – Inizia alla grande la giornata il team Gresini con Enea Bastianini che chiude davanti a tutti la prima giornata di libere a Motegi, bene anche il rookie Fabio Di Giannantonio che ottiene il 15° tempo su una pista vista prima solo alla Play Station. Il diciottenne riminese ha siglato il miglior tempo, 1’56”982, allo scadere della sessione pomeridiana e domani continuerà a lavorare sulla moto assieme al team, concentrandosi sulla ricerca di più grip in uscita dalle curve lente. Di Giannantonio si è detto soddisfatto dei progressi compiuti nel corso della giornata ed è convinto di potersi ulteriormente migliorare nella giornata di domani, continuando ad approfondire la conoscenza del tracciato e lavorando sia sull’ingresso in curva che sulla prima fase di accelerazione in uscita.

“Questa prima giornata di prove è andata molto bene, siamo partiti col piede giusto – ha affermato Enea Bastianini – Questa mattina ero già abbastanza veloce, ma non a sufficienza, per cui in vista della seconda sessione abbiamo lavorato molto per risolvere alcuni problemi di grip incontrati nel primo turno. La pista infatti non offre molta aderenza e al momento fatichiamo ancora un po’ ad essere efficaci in uscita dalle curve lente. Nel pomeriggio in ogni caso siamo riusciti a migliorarci, ottenendo una bella prestazione. Continueremo a lavorare in vista delle qualifiche, che si preannunciano come sempre molto combattute!”

“Onestamente non mi aspettavo che questa pista fosse così bella – ha aggiunto Fabio Di Giannantonio – Prima di partire per il Giappone, allenandomi con la PlayStation, mi ero fatto un’idea differente del tracciato. In realtà oggi mi sono divertito un sacco a guidare e sto riuscendo a imparare abbastanza in fretta le traiettorie. Questa mattina ero partito un po’ troppo aggressivo, soprattutto in frenata: ciò ci impediva di ottenere una buona velocità di percorrenza in curva e di conseguenza perdevamo tempo. Nel turno pomeridiano ho quindi cercato di guidare in maniera più pulita e nel finale, con le gomme nuove, è uscito fuori un bel tempo. Peccato soltanto per il secondo giro con le gomme nuove, nel quale stavo migliorando ulteriormente, ma che ho compromesso con un paio di errori. In ogni caso c’è ancora del margine, vediamo domani!”

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati