Superbike Jerez: Aruba Racing pronta per l’ultima tappa europea

Buon momento di forma per Chaz Davies mentre Giugliano rientra dopo lo stop di Magny-Cours

Superbike Jerez: Aruba Racing pronta per l’ultima tappa europeaSuperbike Jerez: Aruba Racing pronta per l’ultima tappa europea

Dopo l’esaltante doppietta di Magny-Cours, Chaz Davies è pronto a proseguire il suo ottimo stato di forma anche a Jerez, dove questo fine settimana andrà in scena il Gaerne Spanish Round.
Ad affiancarlo in pista ci sarà Davide Giugliano, ripresosi dall’infortunio alla sua spalla destra che lo ha costretto a saltare l’appuntamento francese circa 15 giorni fa.

Davies arriva in Spagna sull’onda di tre vittorie nelle ultime quattro gare, per un totale di sette successi, bottino che vuole ovviamente incrementare: dopo la pausa estiva, con alcuni test importanti, il gallese infatti è stato praticamente inarrestabile.
In classifica attualmente si trova a 33 punti dalla seconda posizione, occupata al momento da Tom Sykes: l’obiettivo per lui è quindi quello di riconfermarsi vice-campione.

“Stiamo attraversando un buon momento” – ha ammesso Chaz Davies – “La matematica ci tiene ancora in gioco ma abbiamo troppi punti da recuperare, e correre senza nulla da perdere può rappresentare un vantaggio. Il terzo posto in campionato è praticamente garantito, ma vogliamo fare di meglio. Dobbiamo semplicemente vincere altre gare e fare i conti alla fine. L’ultima volta che abbiamo corso a Jerez avevamo un buon passo e siamo riusciti ad ottenere un primo posto, ed anche nei test siamo stati veloci. Abbiamo buoni motivi per essere fiduciosi, specialmente dopo la doppietta a Magny-Cours, un risultato quasi inaspettato su una pista meno favorevole alla nostra moto”.

Davide Giugliano sembra essersi definitivamente ripreso dall’infortunio alla spalla destra, rimediato in Gara2 al Lausitzring e peggiorato a Magny-Cours, che lo aveva costretto a saltare il round francese.
Il pilota italiano sarà sottoposto agli ultimo controlli che confermeranno definitivamente se potrà partecipare al dodicesimo appuntamento della stagione.

“Sto meglio rispetto allo scorso round, anche perché subito dopo la gara in Germania non avevamo identificato tutte le ripercussioni della botta alla spalla” – ha spiegato Davide Giugliano – “In questi giorni ho seguito un trattamento diverso per migliorare le condizioni del muscolo tendineo, che in Francia mi ha impedito di avere la forza necessaria per prendere parte alle gare. Il problema non mi ostacola particolarmente in fase di staccata quanto piuttosto nei cambi di direzione. A Jerez non ci sono chicane, quindi mi aspetto meno difficoltà rispetto a Magny-Cours, dove peraltro l’infortunio era più recente. In settimana farò una prova in sella per verificare il mio stato di forma, e in ogni caso correrò. Siamo abituati a stringere i denti, e vogliamo tornare ai nostri livelli il prima possibile”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati