Superbike Magny-Cours, Gara 2: Tom Sykes è soddisfatto del suo fine settimana

Il pilota Kawasaki nonostante due corse molto consistenti non riesce a ridurre lo svantaggio in classifica da Rea

Superbike Magny-Cours, Gara 2: Tom Sykes è soddisfatto del suo fine settimanaSuperbike Magny-Cours, Gara 2: Tom Sykes è soddisfatto del suo fine settimana

Superbike, Fassi French Round, Gara 2. E’ un Tom Sykes soddisfatto quello che si presenta dopo il podio nella seconda manche dell’undicesimo appuntamento del campionato, a Magny-Cours: contento del grande ritmo tenuto in condizioni completamente diverse, bagnato sabato e asciutto oggi, anche se i due terzi posti conquistati non sono valsi a diminuire il distacco in classifica da Jonathan Rea.

Il pilota inglese si è presentato in grande forma in Francia e ha guidato con molta costanza durante tutta la tre giorni, e questo ovviamente rende anche la portata delle prestazioni avute da un Davies, in vero stato di grazia in questa occasione, e di Rea, che ha dovuto fare appello a tutto il suo talento per superarlo e aggiudicarsi la seconda piazza al traguardo.

Nonostante la prova maiuscola però, Sykes lascia la Francia con un punto in più di distacco da Rea, per un totale di 48, e stando alle ultime prestazioni del compagno di team, che può permettersi anche il lusso di guidare con il classico “braccino corto” servirà quasi un mezzo miracolo negli ultimi due round per ambire al titolo.

“È stata molto strana. Durante le prove, il warm up e la gara avevo un buon passo, mi sentivo molto bene in sella ed ero costante con le gomme usate. Sono deluso perché la scelta di gomme che avevamo fatto oggi non è andata bene per me. La partenza è stata buona ed è stato facile gestire il tempo sul giro, poi dopo metà gara ho faticato e questo bisognerà capirlo. In definitiva la cosa importante è che mi sono trovato bene sul bagnato questo fine settimana, ero rilassato qui in entrambe le condizioni, questo è buono” – ha dichiarato Tom Sykes – “La cosa positiva è che siamo stati costanti per tutto il week end in tutte le condizioni, ma è un grande peccato aver concluso terzo oggi. Ho avuto difficoltà in ingresso in curva. Ho perso l’anteriore un paio di volte, e questa non è una scusa, i due piloti davanti a me sono stati molto veloci. Dobbiamo imparare da questo. Nel complesso, mi sono sentito più a mio agio sulla moto questo fine settimana e questo è positivo. È solo un po’ tardi, ma almeno ci stiamo arrivando. Abbiamo ancora ottenuto molti punti e mancano quattro gare”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati