Superbike, Lausitzring: Tom Sykes non nasconde la sua soddisfazione

Gara molto positiva per il pilota inglese in ottica campionato

Superbike, Lausitzring: Tom Sykes non nasconde la sua soddisfazioneSuperbike, Lausitzring: Tom Sykes non nasconde la sua soddisfazione

Superbike, Pirelli German Round, Gara 1. All’EuroSpeedWay Lausitzring succede quello che non ti aspetti: Jonathan Rea, attuale leader di classifica e Campione in carica, cade clamorosamente alla curva otto nel corso dell’ottavo giro, collezionando un altro zero in classifica iridata.

Sembra che la caduta sia stata causata di nuovo da un problema al cambio, con una marcia che non è entrata, come in Gara 2 a Laguna Seca, dove terminò anzitempo la corsa: in Kawasaki la delusione e la tensione erano palpabile.
La Ninja oggi non è parsa la moto perfetta che eravamo abituati a vedere, al di là della caduta di Rea, anche Tom Sykes non riusciva ad avere una guida pulita, per questo, con il compagno di team fuori dai giochi, ha badato solo a non far avvicinare troppo Hayden e a conquistare un ottimo secondo posto.

L’episodio riapre quindi un campionato che solo a Misano si credeva ormai solidamente nelle mani del nord-irlandese: ora Tom Sykes, che ha concluso in seconda posizione oggi, è a soli 26 punti, e si fa sotto anche Chaz Davies, che con 83 lunghezze da recuperare su 175 disponibili, può tornare a sperare.

“Per il campionato è un risultato impressionante, quindi vedremo” – ha riflettuto Tom Sykes – “Oggi le condizioni erano difficili, ieri avevamo un buon passo quando la pista era già bella gommata. La giornata di oggi era fresca e Chaz aveva un grande ritmo in queste condizioni. Non c’era modo di lottare con lui oggi. La sua moto girava davvero bene e lui ha guidato molto bene, non c’erano opzioni. Il secondo posto è accettabile. Abbiamo avuto molta pressione da altri piloti, soprattutto da Nicky per tutta la gara, quindi è stata una bella gara da questo punto di vista”.

“Per domani bisogna migliorare. Se riusciamo a chiudere il gap da Chaz sarebbe fantastico, ma sicuramente ci sono alcuni piccoli problemi da risolvere” – ha aggiunto Sykes pensando alla gara di domani – “In generale è andata bene. Adesso abbiamo tempo per socializzare e trovare una messa a punto migliore per la ZX-10R in vista di domani”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati