MotoGP: In&Motion in MotoGp per la sicurezza

L’azienda francese lancia la propria soluzione per l’airbag in MotoGp

MotoGP: In&Motion in MotoGp per la sicurezzaMotoGP: In&Motion in MotoGp per la sicurezza

In&Motion – lo scorso mese di giugno Ixon ed In&Motion, aziende specializzate in airbag per abbigliamento motociclistico, hanno annunciato la loro partnership che darà i primi frutti in MotoGp.
Le due aziende hanno infatti studiato una soluzione di airbag da inserire nelle tute senza andare ad inficiare sul confort dei piloti.
Già dall’inizio della stagione 2016 diversi corridori, tra cui Bradley Smith del Monster Yamaha Tech3 Team (MotoGp) e Xavier Simeon del QMMF Racing Team (Moto2), utilizzano i sistemi di sicurezza In&Motion.

Dopo aver realizzato l’airbag per gli atleti dello Sci nel 2014, per In&Motion quello per i piloti è il secondo caso applicazione di questa tecnologia nello sport. Durante la fase di sviluppo, due sono stati i obiettivi perseguiti: la performance nella protezione ed il comfort garantito al pilota.
Nei casi di incidente in MotoGp, la tecnologia in oggetto misura i movimenti in tempo reale ed è in grado di gonfiare l’airbag in un decimo di secondo, andando a proteggere: torace, spalle e schiena.
Il sistema è in grado di assorbire l’urto e mantenere in sicurezza la colonna vertebrale e gli organi vitali.

“E’ affascinate ed emozionante lavorare in un simile contesto di altissimo livello motociclistico – ha spiegato Pierre-François TISSOT, Co-founder & CMO di In&motion. I piloti tengono spesso in considerazione gli sviluppi tecnici legati alle loro moto. Così, è stato facile coinvolgerli fin dall’inizio dello sviluppo del nostro sistema di Airbag, ed i loro feedback ci hanno aiutato molto. Molti piloti adottano con successo il sistema di airbag e li abbiamo spesso visti in azione”.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati