Moto3 Misano: il Gresini Racing Team parte con il piede giusto, Bastianini 1° e Di Giannantonio 5°

Ottimo avvio di weekend per i due italiani

Moto3 Misano: il Gresini Racing Team parte con il piede giusto, Bastianini 1° e Di Giannantonio 5°Moto3 Misano: il Gresini Racing Team parte con il piede giusto, Bastianini 1° e Di Giannantonio 5°

GP Misano Moto3 Day 1 – Enea Bastianini a Misano riprende esattamente da dove aveva lasciato lo scorso anno: 1°.
Oggi infatti il riminese ha fatto segnare il miglior tempo in entrambe le sessioni di prove libere, trovandosi subito a suo agio sul proprio circuito di casa.
Molto positivo anche l’approccio al weekend di gara di Fabio Di Giannatonio che ha chiuso 5° a sei decimi dal suo team-mate.

“Sono contento di com’è andata questa prima giornata – ha gioito Enea Bastianini – perché già nel turno di questa mattina sono riuscito ad essere veloce e il feeling con la moto era buono. Nel pomeriggio si sono alzate le temperature e la pista è divenuta più scivolosa, ciononostante siamo stati in grado di migliorare un po’ e rimanere davanti a tutti, perciò possiamo essere soddisfatti. Comunque siamo solo al venerdì e domani no sarà facile: ci sono tanti piloti che vanno forte, soprattutto Binder, che ad ogni gara è sempre molto competitivo. Domani in qualifica l’obiettivo è centrare la prima fila dello schieramento, sarà importante in vista della gara”.

“Questa mattina – ha spiegato Fabio Di Giannantonio – la giornata non era iniziata benissimo: nel primo turno infatti con l’assetto che stiamo utilizzando da quattro gare a questa parte non mi sono sentito a mio agio sulla moto, e probabilmente anch’io non avevo iniziato la giornata con la mentalità giusta. Nel secondo turno però ci siamo ripresi, ricominciando a lavorare bene come al solito, ritrovando buone sensazioni e siglando così nel finale anche un bel tempo sul giro. Domani possiamo migliorare ancora: non molto, perché oggi sono stati ottenuti tempi già molto buoni, però analizzeremo i dati per provare a limare qualche decimo!”.

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati