Moto3 Silverstone: Bastianini splendido 2° sul bagnato, Di Giannantonio solo 25°

Turno agro-dolce per il Gresini Racing Team

Moto3 Silverstone: Bastianini splendido 2° sul bagnato, Di Giannantonio solo 25°Moto3 Silverstone: Bastianini splendido 2° sul bagnato, Di Giannantonio solo 25°

GP Silverstone Moto3 QP – Enea Bastianini e Fabio Di Giannantonio hanno portato a termine un turno di qualifica diametralmente opposto.
Mentre il pilota romagnolo ha conquistato la prima fila (2°) – e si tratta della sesta partenza tra i primi 4 in stagione, quinta consecutiva – Fabio Di Giannantonio ha chiuso 25°.
La prestazione del pilota romano è stata sicuramente influenzata da una caduta ad inizio del turno.

“Sono molto contento – ha gioito Enea Bastianini – perché lo scorso anno su questa pista non ero stato velocissimo in condizioni di bagnato: questa seconda posizione invece dimostra che ho fatto degli ottimi passi in avanti. Ovviamente dovremo continuare a lavorare in vista della gara, perché se è vero che siamo riusciti a fare un bel giro singolo, va anche detto che se domani pioverà sarà fondamentale riuscire a tenere un ritmo elevato per tutta la corsa, perciò sarà importante lavorare su questo aspetto. Per quanto riguarda l’asciutto invece non siamo lontanissimi dai primi, ma manca ancora qualcosa: al momento piloti come Bagnaia e Navarro sembrano i più veloci, quindi domani se ci sarà la possibilità di effettuare il Warm Up sull’asciutto sarà importante continuare a lavorare sodo per migliorare ancora. In ogni caso mi sto trovando bene sulla moto, perciò sono convinto che in condizioni di asciutto potremo comunque lottare per il podio”.

“Peccato per la caduta! Sia nelle prime prove libere di ieri che questa mattina infatti eravamo andati bene e sicuramente oggi in qualifica saremmo stati molto competitivi sull’asciutto – ha spiegato Fabio Di Giannantonio. Però ormai è andata così, purtroppo: ho fatto un errore stupido, avrei dovuto usare di più la testa nei primi giri. Sono entrato stretto alla curva 15 per superare un altro pilota, poi in uscita ho accelerato quando ero ancora abbastanza inclinato e sono caduto. Una volta rientrato in pista purtroppo non ho avuto molto tempo per riacquistare il giusto feeling per spingere, così non sono riuscito a migliorarmi. Domani molto probabilmente la gara si correrà sull’asciutto, quindi rimango fiducioso di poter fare bene. Dovrò spingere forte per recuperare, ma possiamo farcela!”.

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati