MotoGP: Michelin all’esame Silverstone

Dopo le polemiche di Brno, altra sfida per il gommista francese

MotoGP:  Michelin all’esame SilverstoneMotoGP:  Michelin all’esame Silverstone

Michelin MotoGP Gran Premio di Gran Bretagna – Il motomondiale arriva a Silverstone per la dodicesima tappa della stagione. La pista è la più lunga del campionato con i suoi 5.902m e le sue 18 curve. Michelin porterà tre pneumatici anteriori, morbido (identificato da una banda bianca), medio (senza fascia) e duro (banda gialla), mentre per i due posteriori utilizzerà composti dedicati soprattutto alla pista britannica.

Con 10 curva destrorse è stato scelto un design asimmetrico con la spalla più dura a destra, con il lato più morbido progettato per avere un rapido warm-up nelle altre 8 curve. In caso di gara bagnata (molto probabile in Inghilterra) saranno disponibili pneumatici full wet extra soft (banda azzurra), full wet soft (banda blu) e a mescola media (senza banda).

Queste saranno unite alle gomme da pioggia posteriori morbide, con striscia blu e dure, senza banda. Inoltre saranno disponibili anche le intermedie con banda argento.

“Il GP di Gran Bretagna è una delle prove più difficili per Michelin, perché è difficile prevedere con precisione il meteo che ci sarà durante il fine settimana – ha detto Piero Taramasso, Responsabile del Gruppo a due ruote Michelin Motorsport – Il circuito è molto esposto e in caso di pioggia le temperature potrebbero essere molto basse, ma con il sole la pista può diventare molto calda. Il circuito è molto tecnico, con curvoni veloci, abbiamo quindi creato delle gomme posteriori che possono dare il massimo nelle esse e che si sono ben comportate a Brno se si guardano i tempi sul giro fatti registrare da Jorge Lorenzo e Marc Marquez.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati