Moto3 Brno: Bastianini 3° e Di Giannatonio 6° nelle libere

Piloti del Gresini Racing Team subito veloci

Moto3 Brno: Bastianini 3° e Di Giannatonio 6° nelle libereMoto3 Brno: Bastianini 3° e Di Giannatonio 6° nelle libere

GP Repubblica Ceca Moto3 Day 1 – oggi Enea Bastianini e Fabio Di Giannantonio sono partiti subito forte: 3° posizione per il romagnolo e 6° per il romano.
Da domani sono chiamati a proseguire questo trend positivo.

“Questa mattina – ha spiegato Enea Bastianini – la pista non era nelle migliori condizioni: rovinata e anche resa un po’ umida da qualche goccia di pioggia caduta prima del turno. Dopo il primo run abbiamo perciò lavorato subito sull’assetto per adattare la moto al tracciato e successivamente sono stato in grado di ottenere un bel tempo, tra l’altro ricavando buone sensazioni in sella. Nel pomeriggio abbiamo continuato il lavoro, valutando pregi e difetti delle soluzioni adottate al mattino e migliorandoci ulteriormente. Ho potuto mantenere un buon ritmo con le gomme usate, anche se non è ancora sufficiente perché sicuramente domani i tempi si abbasseranno. Nel finale del secondo turno avevo ottenuto la migliore prestazione, anche se poi allo scadere sono stato superato da due piloti: sono comunque contento perché ho siglato quel tempo girando da solo e incontrando anche un pilota che mi ha rallentato leggermente. Posso perciò ritenermi soddisfatto!”.

“I test svolti qui a luglio sono stati molto positivi – ha concluso Fabio Di Giannantonio – perciò arrivavamo a Brno molto fiduciosi: già questa mattina infatti siamo partiti molto bene e nel pomeriggio ci siamo avvicinati ancora di più ai primi. La cosa molto positiva è che abbiamo compiuto buoni progressi durante tutta la giornata, migliorandoci ogni volta che entravamo in pista. Domani lavoreremo per migliorare l’ingresso in curva soprattutto alle curve 4, 6 e 9, dove avverto che la moto si muove un po’. Se riusciremo a risolvere questi piccoli problemi possiamo migliorare tanto!”.

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati