MotoGP Red Bull Ring: Scott Redding 8° e primo tra i privati, Petrucci 11°

Il team Pramac porta entrambi i due piloti a punti e chiude davanti a tutte le altre squadre private

MotoGP Red Bull Ring: Scott Redding 8° e primo tra i privati, Petrucci 11°MotoGP Red Bull Ring: Scott Redding 8° e primo tra i privati, Petrucci 11°

Scott Redding Danilo Petrucci MotoGP 2016 Gp d’Austria Ducati Pramac – Il team Pramac chiude con entrambi i suoi piloti a punti il gran premio d’Austria, con Scott Redding 8° e primo tra i team privati e Danilo Petrucci 11°. Dopo aver perso qualche posizione nel primo giro, Scott ha iniziato a girare sotto l’1:26 con costanza riuscendo a recuperare fino alla nona posizione. Dopo la bandiera nera di Barberà, il #45 ha iniziato a dare la caccia a Laverty superandolo al giro 17 per ritrovarsi dietro al gruppo degli ufficiali. Per Petrux un inizio difficile con alcuni errori che non gli hanno permesso di restare incollato al treno della Top 10. Nella seconda parte della gara, però, Danilo ha reagito bene, riuscendo a passare Aleix Espargaro. All’ultima curva il sorpasso a Laverty con un contatto causato dalla perdita dell’anteriore che ha costretto Eugenee ad uscire di pista.

“Sono molto contento per la gara – ha affermato Scott Redding – Ho dovuto lavorare molto anche con le mappe per riuscire ad arrivare in fondo alla gara con la benzina. E’ stato un bel duello quello con Smith perché riuscivo a prendere un vantaggio nei rettilinei ma vedevo che recuperava in alcuni tratti. Le condizioni del circuito non sono cambiate molto durante la gara ma sufficientemente per percepirle. Prima della gara pensavo che sarei stato felice di stare nella Top 8. Il fatto di aver portato la squadra al parco chiuso è stata una bella soddisfazione”

“Voglio prima di tutto chiedere scusa a Eugene per averlo colpito – ha concluso Danilo Petrucci – Non volevo passarlo stavo solo provando ad attaccarlo ma ho perso l’anteriore e ho dovuto lasciare i freni colpendolo e facendolo cadere. Mi dispiace davvero molto. E’ stato un week end molto difficile. Non ho mai trovato il giusto set up. In gara come tempi non ero messo male ma ho fatto soprattutto degli errori all’inizio. L’importante è che sia finita. Brno è tra una settimana e ho tanta voglia di correre”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati