Moto3 Red Bull Ring: Prima vittoria in carriera per Mir, Bastianini sul podio

Il pole-man si è aggiudicato il GP d'Austria davanti a Binder e Bastianini

Moto3 Red Bull Ring: Prima vittoria in carriera per Mir, Bastianini sul podioMoto3 Red Bull Ring: Prima vittoria in carriera per Mir, Bastianini sul podio

GP Austria Moto3 Gara – Joan Mir si è aggiudicato il Gran Premio d’Austria, decima tappa del motomondiale 2016. Il pilota del Leopard Racing dopo essere partito dalla pole ha lottato per tutta la gara con Binder, Bastianini, Quartararo e Oettl, riuscendo ad avere la meglio su Binder e Bastianini.

Per Mir si tratta della prima vittoria in carriera, ed è anche il primo successo del suo Team con la KTM, con la casa austriaca che vince la gara di casa. Mir sfata anche un “tabù”, da Misano 2015 che in Moto3 un pilota partito dalla pole non vinceva la gara.

Come detto sul podio sono saliti Brad Binder (sempre più leader della classifica iridata) e il nostro Enea Bastianini, autore di una grandissima gara, unico pilota Honda in mezzo a quattro KTM.

La classifica iridata vede Binder al comando con 179 punti contro i 112 di Navarro, i 93 di Fenati (oggi assente), i 90 di Bagnaia, gli 82 di Bulega e gli 81 di Bastianini.

Cronaca di gara

I piloti della classe Moto3 sono pronti a disputare la decima gara del motomondiale 2016, che si disputerà sul tracciato del Red Bull Ring, tornato nel giro mondiale dopo 20 anni e dopo essersi rinnovato. La pole position è andata allo spagnolo Joan Mir, alla sua prima pole in carriera. Con lui in prima fila il leader della classifica iridata Brad Binder e il nostro Enea Bastianini, Honda.

Seconda fila per Aron Canet (Honda), Fabio Quartararo (KTM) e Francesco Bagnaia (Mahindra). Aprirà la terza fila Nicolò Bulega (KTM) che sarà affiancato da Philipp Oettl (KTM) e dal connazionale Fabio di Giannantonio (Honda). Quarta fila per Niccolò Antonelli (Honda), quinta per Andrea Locatelli (KTM), settima per Marco Bezzecchi (Mahindra) e Andrea Migno (KTM), ottava per Stefano Manzi (Mahindra), decima per Stefano Valtulini (Mahindra) e dodicesima per Fabio Spiranelli (Mahindra) e Lorenzo Petrarca (Mahindra).

Non ha preso parte al warm up e salterà anche la gara Romano Fenati, sospeso dal Team Sky VR46 per “reiterati comportamenti non in linea con le normali regole da osservare all’interno di un Team”. Ora è tutto pronto, 24° nell’aria, 33° sull’asfalto, 23 i giri da percorrere per 99.314 km. Si spengono i semafori, al via il più veloce è il pole-man Joan Mir, ma alla prima curva c’è Binder al comando davanti a Bastianini, Mir, Canet, Bagnaia e Di Giannantonio. Attacco di Bagnaia che passa Canet, mentre Bastianini si porta in testa. Il primo giro si chiude con il pilota del Team Gresini al comando davanti a Mir, Binder, Canet, Di Giannantonio, Bagnaia, Quartararo, Bulega, Oettl, Danilo e Locatelli. Antonelli è ventesimo.

Mir si porta al comando e tenta la fuga, mentre il suo team-mate Fabio Quartararo fa segnare il giro veloce (1’37.305). Cambiano di continuo le posizioni, è grande battaglia tra Binder e Bastianini, che si alternano al comando tra il terzo e il quarto giro. Attacca Binder che si porta al comando, ma Bastianini risponde. Grande battaglia tra il pilota della Honda e quello della KTM, che si riporta in testa. I primi dieci piloti (Binder, Bastianini, Quartararo, Mir, Oettl, Martin, Di Giannantonio, Bagnaia, Bulega e Locatelli) sono racchiusi in meno di due secondi.

Ora sono le KTM a comandare, Quartararo, passato in testa, è davanti a Binder, Mir e Oettl. I quattro piloti della casa austriaca tentano la fuga e a 14 giri dalla fine hanno un vantaggio di oltre un secondo sulla Honda di Bastianini, che però non si arrende, riducendo il distacco e facendo segnare il giro record di 1’36.763. Doppio sorpasso del “Bestia”, che passa Mir e Quartararo, che nel frattempo aveva perso la vetta della gara a favore di Binder.

Ancora un giro veloce di Bastianini, 1’36.650. Il pilota del Team Gresini è l’unica Honda in mezzo alle KTM. Giunti a metà gara troviamo Binder al comando davanti ad Oettl, Bastianini, Mir, Quartararo, Locatelli, Martin, Bulega, Di Giannantonio e Bagnaia. Antonelli è ventunesimo, Manzi ventitreesimo, Migno ventiseiesimo, Spiranelli trentesimo, Petrarca trentunesimo e Valtulini trentaduesimo. Fuori gara Marco Bezzecchi e Suzuki, ritirati.

Binder cerca la fuga, portando il vantaggio sui primi inseguitori ad oltre mezzo secondo, ma la fuga non c’è. Il pilota del Team Red Bull Ajo è stato ripreso e a giocarsi la vittoria restano in cinque, Binder, Quartararo, Oettl, Bastianini e Mir.

Errore di Binder, che arriva lungo, il leader della classifica iridata è ora quinto e staccato di piùdi un secondo da Mir, che ora guida la gara davanti a Quartararo e Bastianini. Cinqie giri al termine, Mir sogna il primo successo, mentre Navarro a terra mentre era sesto. Una buona notizia per Binder, che in classifica guadagnerà ancora sullo spagnolo e su Fenati, che come scritto prima non ha preso il via.

Tre giri al termine, al comando si porta Phillip Oettl, ma Mir si riprende la testa della gara. Si preannuncia un finale infuocato, con un Bastianini pronto a lottare per la vittoria in casa del “nemico”, la KTM. E’ primo il pilota del Team Gresini, quando sta per iniziare l’ultimo giro, ma Mir si riporta in testa.

Inizia l’ultimo giro, attacco di Bastianini e Binder, con l’italiano al comando. Binder entra “duro” e favorisce Mir e Quartararo. Ultime curve, Mir vince la prima gara in carriera, sul podio Binder e il nostro Enea Bastianini, che ha avuto la meglio su Quartararo.

Moto3 Gara 10 - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


10 - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Moto3

Moto3 | Gp Valencia FP3: Bezzecchi al Top

Il pilota del PruestelGP ha preceduto Bastianini e Arbolino
Condividi su WhatsAppMoto3 Gp Valencia Prove Libere 3 – Marco Bezzecchi ha stabilito il miglior tempo della terza ed ultima