MotoGP Red Bull Ring: Valentino Rossi, “Sarebbe bello riuscire a non far scappare le Ducati”

Il campione della Yamaha ha ridotto il gap dalle Ducati e si candida come protagonista

MotoGP Red Bull Ring: Valentino Rossi, “Sarebbe bello riuscire a non far scappare le Ducati”MotoGP Red Bull Ring: Valentino Rossi, “Sarebbe bello riuscire a non far scappare le Ducati”

Valentino Rossi MotoGP 2016 Gp Austria Yamaha Movistar – Valentino Rossi è stato autore di una grandissima qualifica nel Gran Premio d’Austria, decima tappa del motomondiale 2016 in programma domani al Red Bull Ring. Il campione della Yamaha è riuscito ad “infilarsi” tra le Ducati di Andrea Iannone e Andrea Dovizioso, che avevano dominato sin dai test. Ecco cosa ha detto il #46 della casa dei Tre Diapason.

“Sono naturalmente molto contento, questa mattina avevamo fatto delle modifiche che non mi erano piaciute, ma nel pomeriggio abbiamo migliorato tanto e già nelle FP4 siamo andati forte. Successivamente abbiamo fatto un’altra piccola modifica per la qualifica e abbiamo potuto spingere sia in frenata che in curva. Essere in mezzo alle Ducati è bello e importante per la gara di domani, anche se sembra che abbiano ancora del vantaggio. Inoltre ci sono i piloti della seconda fila, Lorenzo, Marquez e Vinales che hanno un passo simile al nostro e quindi bisognerà aspettare il meteo e fare le scelte giuste lato gomme, visto che si potrebbe usare sia la morbida che la dura al posteriore.”

Sei sembrato molto veloce come passo, cosa ti aspetti?

“Sono piuttosto veloce come passo e mi sono trovato bene sia con la gomma morbida che con la dura e riuscivo a guidare bene. I primi sei sono i più forti di quest’anno e siamo in forma per la gara di domani. Bisognerà vedere come starà Marquez con la spalla, ma aveva avuto lo stesso tipo di infortunio a Silverstone ed aveva lottato per la vittoria fino alla fine. Sarebbe bello riuscire a non far scappare le Ducati.”

Cosa farà la differenza in gara?

“Saranno fondamentali la partenza e prime due curve e poi capire se qualcuno riuscirà ad “attaccarsi” alla scia della Ducati.”

Sei già a posto oppure c’è ancora qualcosa da sistemare sulla moto?

“In primis bisognerà scegliere le gomme giuste, poi si può ancora migliorare su elettronica, freno motore e bilanciamento, perchè la pista cambia tantissimo. Lo ha fatto dalla mattina al pomeriggio ma anche dalle FP4 alle qualifiche. Domani sarà importante capire il momento e fare la scelta giusta.”

Qui non si è mai corso, è una variabile in più?

“Potrebbe essere una variabile ma avendo effettuato due giorni di test siamo più o meno nella stessa situazione delle altre gare. La Ducati ha qualcosa in più e poi ci siamo noi, Lorenzo e Marquez che ci giocheremo il podio.”

Siete cresciuti Voi oppure non ha migliorato più di tanto la Ducati? (in riferimento ai test, ndr)

“Secondo me noi siamo migliorati, ci stiamo avvicinando al top e loro ci sono arrivati prima. Vedremo domani in gara.”

Sei molto forte al T4, può essere decisivo in ottica gara?

“In quel tratto le due Yamaha sono davanti alle Ducati, curviamo meglio e mi ero tenuto del margine per l’ultimo giro. Perdo un pò nel T2 e in accelerazione nelle curve strette. Molto dipenderà dalla partenza e dalle prime curve ma secondo me se esci bene dall’ultima curva non ti passano neanche le Ducati.”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati