MotoGP Red Bull Ring: Andrea Dovizioso, “In gara tutto è possibile, anche tre italiani sul podio”

Il pilota forlivese ha aggiunto: "Giochi di squadra? Con Iannone non è possibile farli"

MotoGP Red Bull Ring: Andrea Dovizioso, “In gara tutto è possibile, anche tre italiani sul podio”MotoGP Red Bull Ring: Andrea Dovizioso, “In gara tutto è possibile, anche tre italiani sul podio”

Andrea Dovizioso MotoGP 2016 Red Bull Ring Austria Spielberg Team Ducati – C’è un pò di rammarico nel volto di Andrea Dovizioso dopo le qualifiche del Gran Premio d’Austria, decima tappa del motomondiale 2016. Il pilota forlivese si è dovuto “accontentare” della terza piazza della prima fila, ma domani in gara cercherà di essere grande protagonista, a lui il microfono.

“Abbiamo provato a fare la pole ma non ho fatto un giro perfetto. L’ideal time era da pole, ma ho fatto qualche piccolo errore. La cosa non mi preoccupa più di tanto perchè siamo in prima fila. Abbiamo lavorato molto e bene ma solo in gara scopriremo se basterà. Credo che non ci saremo solo noi a giocarci la vittoria, abbiamo del margine ma gli altri si sono avvicinati. Nessuno sa quanto caleranno le gomme e l’alta velocità media della pista influisce molto, così come il disegno delle curve.”

Domani sarà un tutti contro tutto, Ducati contro Ducati, Italia contro Italia, Italia contro Spagna, Spagna contro Spagna, che gara ti aspetti?

“Non so assolutamente cosa aspettarmi anche perchè non ho ancora deciso la mia tattica di gara, forse lo farò all’ultimo momento. Può succedere di tutto ma posso dire che questa è una pista dove chi sta dietro va più forte, con molti rettilinei e questo può condizionare la gara.”

Lato consumi come siete messi? Siete preoccupati?

“E’ un argomento su cui abbiamo lavorato molto, più che in altre piste. Credo che lo abbiano fatto tutti e fortunatamente essendo andati forte sin dal venerdì ci siamo potuti concentrare sui particolari, sia consumo gomme che benzina. I tempi visti oggi sono stati fatti con la benzina “giusta”.

Si può quantificare il vantaggio che avete sulla Yamaha?

“Non abbiamo un grandissimo vantaggio, ma siamo più avanti. Con il nostro motore e la nostra velocità è più facile recuperare un eventuale errore, ma in 28 giri non sarà facile da gestire.”

Erano 10 anni che tre italiani non erano in prima fila in MotoGP, è possibile ripetersi anche con il podio?

“Tutto è possibile, anche che tre italiani salgano sul podio, sarebbe un bellissimo risultato.”

Farete dei giochi di squadra almeno nei primi giri con Iannone?

“Non è possibile fare giochi di squadra con Iannone, con altri piloti si sarebbero potuti fare con lui no.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati