MotoGP Test Austria: Andrea Iannone “Test molto positivo e ieri ho anche provato il nuovo telaio”

Il pilota di Vasto va in vacanza siglando il miglior tempo sul circuito di Spielberg

MotoGP Test Austria: Andrea Iannone “Test molto positivo e ieri ho anche provato il nuovo telaio”MotoGP Test Austria: Andrea Iannone “Test molto positivo e ieri ho anche provato il nuovo telaio”

Andrera Iannone MotoGP 2016 Test Red Bull Ring Austria Spielberg Team Ducati – Andrea Iannone chiude il test in Austria con il miglior tempo, staccando rispettivamente di 4 e 6 decimi i suoi compagni di team Dovizioso e Stoner. Il pilota di Vasto, che dal prossimo anno correrà nel team ufficiale Suzuki, si dichiara ovviamente molto contento del lavoro fatto nella due giorni austriaca e non vede l’ora di tornare qui per la gara del prossimo 12-14 agosto. Oltre a lavorare sul setup per la gara, Iannone ha anche provato il nuovo telaio che il suo team mate Dovizioso aveva gia usato nello scorso gp del Sachsenring.

“E’ stato un test molto positivo – ha affermato Andrea Iannone – Sono contento di aver finito in questo modo, facendo segnare il miglior tempo, perché sono stati due giorni in cui siamo stati sempre molto veloci e abbiamo lavorato molto bene: ieri abbiamo anche provato per la prima volta il nuovo telaio, che mi ha dato delle sensazioni molto positive. Oggi ci siamo concentrati a provare diverse soluzioni di setup sulla moto, con buoni risultati, e quindi adesso possiamo andare in vacanza davvero contenti!”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    ligera

    21 Luglio 2016 at 16:04

    Grande prestazione, Iannone sta girando veramente forte. Qui le Ducati vanno certamente bene e, benchè manchino la Honda, in gara saranno protagoniste. La Yamaha recupererà certamente, ma farà fatica ad arrivare a livello delle migliori Ducati.

    Il nuovo telaio ha soddisfato entrambi i piloti ufficiali che “sentono” meglio l’anteriore, cosa che quest’anno ha provocato non pochi problemi.

    Non so perchè, ma continuo a pensare al 2017 senza alette e per la Ducati potrebbe pure rivelarsi un problema. Col lavoro di Stoner fatto al primo giorno, con una carena senza alette, come sensazione pare che tutto vada discretamente bene. Però continuo a vederlo come un problema che nel 2017 potrebbe diventare più importante di quello che si intravvede oggi.

    Grande Iannone
    Grande Ducati

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati