MotoGP Test Austria: Andrea Dovizioso “Questa pista esalta la Desmo16, in gara saremo davvero molto competitivi”

Il forlivese chiude con il 2° tempo e si esalta parlando del potenziale della sua moto su questa pista

MotoGP Test Austria: Andrea Dovizioso “Questa pista esalta la Desmo16, in gara saremo davvero molto competitivi”MotoGP Test Austria: Andrea Dovizioso “Questa pista esalta la Desmo16, in gara saremo davvero molto competitivi”

Andrea Dovizioso MotoGP 2016 Test Red Bull Ring Austria Spielberg Team Ducati – E’ un Andrea Dovizioso estremamente soddisfatto quello che parla al termine del test austriaco chiuso con il 2° tempo a 4 decimi dal suo team mate Iannone. Il forlivese in questi due giorni sulla pista di Spielberg ha lavorato sulle finiture del setup per la sua moto ed in vista della gara, si lecca baffi: la Ducati sembra nata per questo tracciato, che con le sue poche curve esalta la potenza del motore desmodronico. A metà agosto arriverà quindi la tanto attesa prima vittoria dal 2010 che metterà fine al digiono della rossa in MotoGP?

“Sono molto contento dopo questi due giorni di test – ha affermato Andrea Dovizioso – perché abbiamo potuto lavorare su tanti aspetti della moto, ma siamo anche riusciti a prepararci al meglio per la gara. Qui siamo davvero competitivi, ed è stato positivo fare due giorni di test prima della gara perché ci ha dato la possibilità di lavorare sulle rifiniture e so che possiamo ancora migliorare in certi aspetti.
Sono molto contento della mia Desmosedici GP su questa pista, perché possiamo sfruttare al massimo il nostro potenziale e credo che potremo essere davvero molto competitivi in gara.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

5 commenti
  1. Avatar

    ligera

    21 luglio 2016 at 17:28

    Tutto vero Dovi, ma sempre in giornate dedicate ai test, vedremo per la gara, sperando nel tempo clemente d’estate, mancavano le Honda ufficiali e sappiamo bene che, tipo di pneumatici e temperatura della pista possono cambiare le famose “carte in tavola”. Comunque il GP d’Agosto si presenta bene. Non cominciamo a pensare che sia praticamente cosa fatta, abbiamo già avuto diverse occasioni di vincere, ma per vari motivi è andata buca. Concentriamoci sulla miglior prestazione possibile, capiterà pure che combacerà con la miglior prestazione assoluta il che porterà ad una vittoria. La moto va bene, il nuovo telaio è stato approvato (anche se sarà opportuno vederlo in piste più ostiche), entrambi i piloti hanno veramente fame di vittoria.
    Oltre alle Honda ufficiali con tale Marc Marquez alla guida, giovane talentuoso pilota Spagnolo, c’è il veterano Pedrosa che quest’anno sembra letteralmente sparito dalle scene del mondiale, ma che potrebbe sempre incappare in una delle sue 2-3 gare stagionali in cui sembra un pilota imbattibile. Oltre alle Honda, da non trascurare sono pure le Yamaha che, anche se si sono messe in saccoccia 9 decimi di distacco, non sono certamente da dare per spacciate. Alla guida hanno il campione del mondo in carica col suo vice, sono comunque da prendere con le molle perchè sappiamo che le condizioni della pista possono cambiare parecchio nel giro di queste settimane.

    Il primo passo nella giusta direzione è stato fatto, non rimane che proseguire con fiducia e rispetto verso gli avversari, concentrandosi sempre per dare il meglio possibile, poi vedremo come andrà a finire.

    Grande Dovizioso
    Grandissima DUCATI

  2. Avatar

    Durim

    21 luglio 2016 at 18:16

    Una cosa è sicura: dovizioso non vincerà mai! Un pilota che ha le stesse vittorie di jack miller non può pretendere niente ahahah

  3. Avatar

    ligera

    22 luglio 2016 at 18:51

    Ecco il ragionamento di un grande intenditore.
    Pensiero profondo e molto significativo. Bravo!!!

    Poi affermi di non avere rispetto di me e di ciò che scrivo????

    Forse ti sembrerà strano, ma non ne sento assolutamente la necessità, anzi, se lo avessi mi preoccuperei non poco.

  4. Avatar

    supermariacion

    24 luglio 2016 at 23:42

    Ligera, sinceramente, ma tu pensi davvero che un pilota come Dovi possa arrivare a fare dei primi posti e lottare per il titolo?? Al di là degli sfottò, rispondi sinceramente, io penso che il Dovi si sia cucito addosso l’immagine giusta e “condivisa” del collaudatore che gli permette di stare nella classe regina, personalmente per me potrebbe tranquillamente correre in wsbk. In HRC non vedeva la luce, figuriamoci sulla Ducati in motogp, dai!

    • Avatar

      ligera

      27 luglio 2016 at 19:28

      Ti rispondo in assoluta tranquillità.

      Come scritto sopra, la storia di Dovizioso Mondiale è una invenzione del tizio dal nick ridicolo qui sopra.
      Che Dovi possa anche vincere una gara, ma più di Dovi io direi Iannone, ci spero. Spero che la Ducati si possa vincere un GP.

      Grande Ducati

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati