MotoGP Sachsenring: Valentino Rossi, “Oggi è andata bene, ieri mi chiedevo se sapessi ancora guidare”

Il campione della Yamaha ha aggiunto: "La cosa peggiore sarebbe correre sull’asciutto con una bassa temperatura"

MotoGP Sachsenring: Valentino Rossi, “Oggi è andata bene, ieri mi chiedevo se sapessi ancora guidare”MotoGP Sachsenring: Valentino Rossi, “Oggi è andata bene, ieri mi chiedevo se sapessi ancora guidare”

Valentino Rossi MotoGP 2016 Gp Germania Yamaha MovistarValentino Rossi partirà dalla prima fila nel Gran Premio di Germania classe MotoGP, che si disputerà domani sul circuito del Sachsenring. Il campione della Yamaha è soddisfatto del risultato e si augura che domani la temperatura non cali troppo come al venerdì, perchè sarebbe un problema viste le sole tre curve a destra. A lui la parola.

“Oggi è andata bene, mentre in giornate come quelle di ieri ti chiedi se sei ancora capace di andare in moto, perchè eravamo veramente in difficoltà. La gomma davanti non lavorava ed era tutto molto difficile. Sono molto contento e soddisfatto di questa giornata, perchè sono stato sempre veloce e la cosa positiva è aver capito ieri cosa serviva e poi la temperatura più alta ha fatto la differenza. Sono stato anche fortunato, perchè con la seconda gomma ho trovato traffico e non sono riuscito a migliorare il mio crono restando comunque terzo. L’importante è partire in prima fila.”

Cosa ti aspetti per la gara, il meteo dovrebbe ancora cambiare.

“La cosa peggiore sarebbe correre sull’asciutto con una bassa temperatura. Sarebbe un vero problema, saremmo nella me**a! Non abbiamo una gomma che lavora come successo venerdì, in quel caso sarebbe meglio una gara bagnata. Con l’asciutto e con una temperatura simile alle prime libere, ogni volta che si affronta la curva 11 è una preghiera! Hai la sensazione di cadere e non è bello.”

In ottica gara chi temi di più?

“Marquez è quello che ne ha di più, poi ci sono Vinales, Iannone ed io. Poi Pedrosa e Pol Espargarò. Sono i piloti che hanno un passo tra il 22 basso o il 21 alto.”

Cosa pensi della crisi di Lorenzo?

“E’ in un momento difficile, ma ha il potenziale per fare una grande gara e anche il podio.”

In caso di pioggia servirà un approccio diverso da Assen?

“Assolutamente si. Sarebbe difficile se il warm up fosse asciutto e gara la bagnata. Se ci fossero condizioni come venerdì mattina le intermedie potrebbero essere un’opzione, anche se credo che si inizierebbe con le slick per poi cambiare le gomme.”

Foto: Alex Farinelli

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

5 commenti
  1. Avatar

    Durim

    16 luglio 2016 at 20:02

    Grandi Rossi..in un momento difficile per Yamaha è sempre lui a fare la differenza. Non ci fosse stato lui yamaha sarebbe fuori dalla top 10 dal mugello…. Grande! Numero 1!!!

  2. Avatar

    Lyon66

    16 luglio 2016 at 20:42

    Un grandissimo Vale: peccato per le tre gare a zero punti ma… non è ancora detta l’ultima parola 😉

  3. Avatar

    TONYKART

    17 luglio 2016 at 09:24

    Non ci fosse stato lorenzo yamaha non sarebbe campione del mondo da un sacco di anni

  4. Avatar

    cujo

    17 luglio 2016 at 10:14

    se non ci fosse stato Lorenzo, Rossi forse di titoli ne avrebbe 12 o 13

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati