MotoGP Sachsenring: Andrea Dovizioso, “Sono abbastanza contento”

Terza fila per il "Dovi", che ha parlato anche del nuovo telaio Ducati

MotoGP Sachsenring: Andrea Dovizioso, “Sono abbastanza contento”MotoGP Sachsenring: Andrea Dovizioso, “Sono abbastanza contento”

Andrea Dovizioso MotoGP 2016 GP Germania Team DucatiAndrea Dovizioso ha ottenuto il settimo tempo nelle qualifiche del Gran Premio di Germania, nona tappa e giro di boa del motomondiale 2016. Il “Dovi” non è del tutto soddisfatto del suo giro veloce, ma ha un buon passo gara, a lui la parola.

“Sono abbastanza contento della velocità avuta in tutto il weekend. Non abbiamo il passo per giocarci la vittoria, ma siamo abbastanza competitivi. Purtroppo non ho fatto un gran giro veloce, ma sono contento dei miglioramenti fatti turno dopo turno. Sono settimo e farà la differenza il passo di gara e non la posizione in griglia.”

Andrea, davanti alle Ducati ufficiali ci sono Barberà con la GP14.2 e Petrucci con la GP15, qual’è il tuo pensiero a tal proposito?

“Petrucci è andato molto forte e non è una novità e Barberà ha fatto un gran giro. Non mi sorprende più di tanto, perchè sappiamo che Hector è molto veloce come pilota. Penso che gli si possa dare la coppa di campione del mondo per quanto riguarda il seguire gli altri piloti. Dietro agli altri indipendentemente dalla moto che ha va molto forte quindi faccio i complimenti a lui e alla squadra visto che sono in prima fila. Hanno fatto entrambi un buon giro, entrambi si sono creati la situazione giusta, Hector dietro a Marc (Marquez, ndr) e Danilo dietro a me. C’è solo rammarico per il mio giro, anche se fa effetto non vedere davanti le moto ufficiali, ma sarà importante il passo gara.”

Stai utilizzando un nuovo telaio, cosa migliora?

“Lo abbiamo provato a Barcellona, dove avevamo una vibrazione. La differenza è davvero minima, dipende da pista a pista. Non è stata una decisione semplice, ma è importante anche per definire il futuro, per cercare di migliorare la Ducati.”

Foto: Alex Farinelli

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati