MotoGP Sachsenring: Valentino Rossi, “Fondamentale avere le Michelin asimmetriche all’anteriore”

Il campione della Yamaha ha detto la sua anche sul divieto di utilizzare le alette dal 2017

MotoGP Sachsenring: Valentino Rossi, “Fondamentale avere le Michelin asimmetriche all’anteriore”MotoGP Sachsenring: Valentino Rossi, “Fondamentale avere le Michelin asimmetriche all’anteriore”

Valentino Rossi MotoGP 2016 Gp Germania Yamaha Movistar – Valentino Rossi ha parlato al Sachsenring alla vigilia della prima giornata di prove del GP di Germania. Il campione della Yamaha ha affrontato vari argomenti e noi di Motorionline.com gli abbiamo chiesto in particolare il suo pensiero sulle Michelin asimmetriche sia al posteriore che all’anteriore che un suo parere sul divieto di utilizzare le “alette” dal prossimo anno. A lui la parola.

Come hai smaltito la delusione di Assen?

“Sono stato a casa qualche giorno per smaltire la delusione di Assen. Danilo (Petrucci, ndr) mi aveva invitato al mare ma sono rimasto a “fustigarmi.” Rimane la delusione di una grande occasione buttata e adesso diventa più difficile per il campionato. Ho cercato di rimanere concentrato, mi sono allenato, sono andato in moto, anche perchè questo è un calendario con troppi stop, non è “buono” come gli anni scorsi. E’ stato un errore pesante, potevo vincere anche senza spingere troppo.”

Qui la Michelin ha portato per la prima volta le asimmetriche sia all’anteriore che al posteriore. C’è una curva a destra molto pericolosa (la 11, la Waterfall), visto che la maggior parte sono a sinistra, cosa ne pensi?

“Il double compound al posteriore lo abbiamo usato da sempre, adesso hanno portato anche l’anteriore, la stessa idea della Bridgestone, una cosa fondamentale su questa pista. Ci sono solo tre curve a destra, di cui la 11 è una delle più pericolose del mondiale e nel passato abbiamo visto tante cadute. Sarà molto interessante provarla domani perchè non l’abbiamo mai fatto.”

Domenica potrebbe piovere. Sarebbe meglio per te?

“Ultimamente sul bagnato sono molto veloce, anche se ad Assen ho buttato almeno 20 punti. Io sinceramente preferirei l’asciutto per cercare di fare un bel weekend, una bella gara e lottare per il podio. Se fosse bagnato non dovremo sbagliare.”

Michelin /Bridgestone, quali le differenze?

“Mi piace una moto molto agile e con la Michelin si guida meglio. La differenza è che la Bridgestone all’anteriore non ti mollava mai mentre le Michelin lo fanno.”

Questa è una pista da MotoGP?

“Secondo me si divertono più quelli dele categorie più piccole, soprattutto nella prima parte, però la seconda parte è interessante anche per noi, perchè ti permette diverse interpretazioni.”

Dal prossimo anno saranno vietate le alette, qual’è il tuo pensiero?

“La mia opinione è che cambierà veramente poco. C’è una questione estetica e a me piacciono più senza, anche se l’estetica non conta. Per quanto riguarda le prestazioni le moto si impenneranno un pò di più, lavorerà più l’elettronica, ma non cambierà tanto.”

La Yamaha è la moto migliore?

“Yamaha e Honda sono moto abbastanza diverse, quando c’è meno grip va meglio meglio la Honda, mentre in piste con curve veloci va meglio la Yamaha. Se si da un punteggio alla fine si equivalgono.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati