Superbike Laguna Seca, Gara 2: spettacolo Ducati

Secondo e terzo posto per Giugliano e Davies al termine di una gara da incorniciare

Superbike Laguna Seca, Gara 2: spettacolo DucatiSuperbike Laguna Seca, Gara 2: spettacolo Ducati

Superbike, GEICO Motorcycle US Round, Gara 2. Dopo una prima manche da dimenticare, con entrambi i piloti fuori causa, il team Aruba.it Racing – Ducati era chiamato al riscatto nella seconda gara e c’è riuscito alla grande, dando vita a un emozionante spettacolo al Mazda Raceway di Laguna Seca.

Davide Giugliano e Chaz Davies sono infatti stati protagonisti, insieme a Tom Sykes, di una serrata lotta per la vittoria, combattuta a suon di giri veloci e traiettorie al limite, che hanno fatto sussultare non poco il pubblico, consegnando agli archivi del mondiale delle derivate di serie un’altra gara memorabile.
I due alfieri Ducati hanno messo in scena un duello davvero spettacolare nel corso degli ultimi sette giri, scambiandosi diverse volte la posizione e chiudendo sul traguardo staccati di soli cinque decimi, Giugliano al secondo posto e Davies in scia.

Purtroppo per lor Tom Sykes non ha sbagliato nulla per cui, nonostante non lo abbiano mai lasciato scappare, non sono riusciti a insidiarlo fino in fondo per il gradino più alto del podio.

Al termine del nono round, Davies e Giugliano si trovano rispettivamente al terzo, con 260 punti, e quarto posto, con 185 lunghezze, della classifica iridata, mentre Ducati è seconda nel mondiale Costruttori con 326 punti.

Il team Aruba.it Racing – Ducati potrà beneficiare ora della lunga pausa estiva di ben otto settimane, durante la quale continuerà il lavoro di sviluppo con un programma di test già definito, per poi tornare in pista dal 16 al 18 settembre al Lausitzring per il Pirelli German Round.

“Che gara fantastica! Mi sono divertito tantissimo ma è stato difficile sia fisicamente che mentalmente, perché era molto importante non esagerare nella lotta con Chaz” – ha commentato Davide Giugliano – “Siamo stati entrambi corretti e penso che abbiamo fatto divertire molte persone in pista e a casa. Poi per me fare un podio qui è speciale, perché questa pista lo scorso anno aveva messo fine al mio campionato e quasi chiuso la mia carriera. Ieri è stata una brutta giornata per tutta la squadra, sia io che Chaz siamo scivolati nonostante fossimo competitivi e potessimo salire sul podio, però con qualche piccolo aggiustamento siamo riusciti a concretizzare il nostro potenziale. Ora ci prenderemo una pausa ma lavoreremo costantemente per migliorare”.

“Oggi è andata un po’ meglio. Dopo quanto successo ieri, ho pensato innanzitutto a finire la gara, preoccupandomi soltanto del mio ritmo inizialmente” – ha dichiarato Chaz Davies – “Volevo evitare di essere particolarmente aggressivo nelle prime fasi, ma sono rimasto bloccato nel gruppo alla partenza ed ho dovuto chiedere molto alla gomma posteriore per recuperare su Davide e Tom. Penso che avremmo potuto vincere, ma al Cavatappi sono finito fuori traiettoria, probabilmente per una folata di vento, e negli ultimi giri non avevo abbastanza grip per provare altri sorpassi. Comunque era importante ottenere un podio prima della pausa estiva, che sfrutteremo per capire dove migliorarci”.

“Avevamo bisogno di un bel risultato che rendesse giustizia al nostro potenziale. Davide e Chaz hanno fatto una bellissima gara, con un duello duro ma corretto che ci ha tenuti con il cuore in gola e che spero abbia fatto divertire tutti gli appassionati” – ha detto Stefano Cecconi, Team Principal Aruba Racing Ducati – “La prossima gara è a settembre, ma non andremo in vacanza a lungo perché abbiamo già definito un programma di test per continuare a crescere”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati