Superbike Laguna Seca, Gara 1: Rea impone ancora il suo dominio

Gara pazzesca del campione del mondo che conclude davanti a Sykes e Hayden, per la gioia del pubblico americano. Delusione Ducati.

Superbike Laguna Seca, Gara 1: Rea impone ancora il suo dominioSuperbike Laguna Seca, Gara 1: Rea impone ancora il suo dominio

Superbike, GEICO Motorcycle US Round, Gara 1. Al Madza Raceway di Laugan Seca è andata in scena come ci si aspettava una gara ricca di emozioni che ha visto Jonathan Rea vincere il duello con il suo compagno di squadra Tom Sykes per il gradino più alto del podio.

Podio che è stato completato da un altro Campione del Mondo: Nicky Hayden che regala così una gioia al pubblico americano che gli ha dimostrato sempre tanto affetto.
Delusione invece in casa Ducati con Chaz Davies che mentre era al comando, al giro 4, esce di scena per una scivolata alla curva 6 nel tentativo di accumulare un po’ di vantaggio sugli inseguitori, mentre Davide Giugliano è costretto anche lui al ritiro dopo aver completato 12 tornate.

Con l’uscita di Davies, era chiaro che sarebbero stati Rea e Sykes a giocarsi la vittoria: il Campione in carica ha preso quindi la testa del gruppo e ha tentato la fuga, mostrando come al solito un grande ritmo, il migliore in pista.
Un errore al Cavatappi, che gli ha fatto perdere il vantaggio accumulato, ha creato qualche brivido sul finale: nonostante questo Rea ha tagliato il traguardo per primo, con oltre un secondo di vantaggio su Sykes e ben 12 su Hayden, conquistando così la sua prima vittoria a Laguna Seca, l’unica pista in cui non aveva mai vinto.

Straordinario il quarto posto di Michael van der Mark: partito undicesimo ha lottato a lungo con Alex Lowes e Lorenzo Savadori nelle ultime fasi della gara per mantenere la posizione.
Da sottolineare il sesto posto del giovane pilota Aprilia al suo primo fine settimana a Laguna.
Settimo posto per Xavi Forés, del Barni Racing Team, davanti al pilota dell’Althea BMW Jordi Torres, mentre Alex De Angelis, sulla seconda Aprilia, e Niccolò Canepa con la Yamaha, completano la top 10.

Prossimo appuntamento domani, sempre per le 23:30 ora italiana, con la partenza di Gara 2 dove le Ducati sono chiamate alla grande riscossa.

Di seguito l’ordine di arrivo di Gara 1:

1. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10R 25 laps
2. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R +0.819s
3. Nicky Hayden USA Honda Racing CBR1000RR +12.296s
4. Michael van der Mark NED Honda Racing CBR1000RR +13.067s
5. Alex Lowes GBR PATA Crescent Yamaha R1 +13.335s
6. Lorenzo Savadori ITA IodaRacing Aprilia RSV4 +13.816s
7. Xavi Fores ESP Barni Ducati 1199R +15.541s
8. Jordi Torres ESP Althea BMW S1000RR +15.838s
9. Alex de Angelis RSM IodaRacing Aprilia RSV4 +19.999s
10. Niccolo Canepa ITA Pata Crescent Yamaha R1 +22.832s
11. Leon Camier GBR MV Agusta RC F4 RR +24.065s
12. Anthony West FRA Pedercini Kawasaki ZX-10R +28.902s
13. Josh Brookes AUS Milwaukee BMW S1000RR +39.957s
14. Karel Abraham CZE Milwaukee BMW S1000RR +46.552s
15. Roman Ramos ESP GO Eleven Kawasaki ZX-10R +55.791s
16. Dominic Schmitter SUI Grillini Kawasaki ZX-10R +59.021s
17. Peter Sebestyen POL Team Toth Yamaha R1 +1 lap
18. Pawal Szkopek POL Team Toth Yamaha R1 +1 lap

Non terminano la corsa
Saeed al Sulaiti QAT Pedercini Kawasaki ZX-10R 16 laps completed
Gianluca Vizziello RSA Grillini Kawasaki ZX-10R 16 laps completed
Davide Giugliano ITA Aruba.it Racing Ducati 1199R 12 laps completed
Raffaele De Rosa ITA Althea BMW S1000RR 12 laps completed
Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati 1199R 4 laps completed

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    ligera

    10 luglio 2016 at 19:51

    Ma Cavol@, si potrà finire sempre per terra? Non è possibile andare sempre oltre il limite, Giuliano era più “abituato”, ora ci si mette anche Davies, con una costanza poi….
    Arriveranno altri risultati e non ci sarà troppo da attendere!

    Grande Ducati

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati