Superbike Laguna Seca, Gara 1: Ottimo sesto posto per Savadori

Soddisfazione in casa Aprilia per avere portato entrambi i piloti in top ten

Superbike Laguna Seca, Gara 1: Ottimo sesto posto per SavadoriSuperbike Laguna Seca, Gara 1: Ottimo sesto posto per Savadori

Superbike, GEICO Motorcycle US Round, Gara 1. La prima volta su una pista come il Madza Raceway di Laguna Seca non è mai un’esperienza facile date le caratteristiche particolari della pista, corta e disconnessa, e l’atmosfera di leggenda che si respira, per questo riuscire a fare bene è molto difficile

Lorenzo Savadori nel suo anno di debutto in WorldSbk e sulla pista americana ci è riuscito: per tutto il fine settimana, almeno sinora, è stato sempre veloce e costante, dimostrando di essersi adattato subito al tracciato, dapprima conquistando l’accesso diretto alla SP2 e un ottimo ottavo tempo in qualifica, e poi con lo straordinario sesto posto in gara, ottenuto al temine di una bella battaglia con Van der Mark e Lowes, che erano in lizza insieme ad Hayden per la terza posizione.

“È stata una gara abbastanza positiva per me” – ha commentato Lorenzo Savadori – “Peccato che mi sia mancato quel qualcosina in più per fare il podio. Come prima volta a Laguna Seca, fare un sesto posto attaccato al podio è certamente positivo. Peccato solo che quando gli altri hanno rallentato il ritmo io ero più veloce ma non sono riuscito a superare perché ancora non siamo a posto al 100%. È una cosa che sappiamo, ogni volta che veniamo a correre i turni sono sempre molto corti e poi qui il tracciato è particolarmente impegnativo, nonostante tutto comunque, Aprilia e Iodaracing hanno fatto tutti un buon lavoro e ora cercheremo insieme di migliorare ancora in vista della seconda gara”.

Il fatto che nelle sue parole si percepisca un pizzico di rammarico per un potenziale podio fa ben sperare di ritrovarlo competitivo e ancor più motivato in Gara 2, che partirà alle 23.30 ora italiana.

Buona prova anche per il compagno di team Alex De Angelis, che invece ha avuto un percorso più tormentato, in cui non è riuscito a qualificarsi in SP2 per questione di pochi centesimi: partito dalla terza fila h concluso la gara in top ten, con la nona posizione, dopo aver lottato con Niccolò Canepa, Xavi Forés e Jordi Torres.
Per il pilota di San Marino si tratta anche di una delle sue migliori prestazioni finora in campionato, il che fa ben sperare per il suo pieno recupero.

“Questa è stata indubbiamente una delle mie migliori gare della stagione” – ha dichiarato Alex De Angelis – “Certo, sappiamo di dover ancora migliorare e di dover fare ancora di più, però il trend è nettamente positivo e il passo è stato ottimo, anche se la moto pompa ancora tanto e quando fa così purtroppo c’è più possibilità di sbagliare e di fare giri più lenti come è accaduto. Quindi se togliamo quei tre o quattro giri dove ho perso tempo, avrei agganciato con più facilità Fores, e avrei potuto quindi fare ancora meglio di com’è andata. Comunque una gara così va bene, quello che dobbiamo fare adesso è crederci sempre di più perché ci stiamo avvicinando molto alle posizioni che sono nella nostra possibilità”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati