Superbike Laguna Seca, Prove Libere: Chaz Davies chiude al top

Bella prova del pilota Ducati che chiude con il miglior crono assoluto. Sesto riferimento per Davide Giugliano.

Superbike Laguna Seca, Prove Libere: Chaz Davies chiude al topSuperbike Laguna Seca, Prove Libere: Chaz Davies chiude al top

Superbike, GEICO Motorcycle US Round, Prove Libere. Al Mazda Raceway di Laguna Seca nel corso della giornata di libere della nona tappa della stagione, Davies ha dimostrato ancora una volta di avere un’ottima intesa con la pista californiana, dove ha colto la sua prima doppietta, impreziosita da pole position e giro veloce in gara, in sella alla Panigale R nel 2015.

Il pilota gallese, reduce da un weekend da dimenticare nell’ultimo round a Misano, ha fatto segnare il miglior riferimento cronometrico al termine dei due turni, e si presenterà al via della seconda manche di Tissot-Superpole pronto a dare spettacolo, per non lasciare scappare ancora le due Kawasaki.

La pista californiano rievoca ricordi contrastanti per Davide Giugliano, che qui nel 2013 mancò la vittoria in Gara 2 soltanto per un decimo di secondo, ma lo scorso anno è stato protagonista di una caduta che lo ha costretto a saltare tutta la parte finale della stagione, che già era partita male con un infortunio rimediato in Australia.
Il pilota romano ha chiuso i due turni di libere con il sesto riferimento, migliorando costantemente il suo ritmo, e sfrutterà la terza sessione di libere di oggi, ore 18:15 in Italia, per migliorare ancora il set up e la confidenza con la pista.

“Essere i più veloci al venerdì è sempre importante, ma come al solito i conti si fanno sabato e domenica. Abbiamo trovato un buon ritmo fin dalla prima uscita ed abbiamo ancora margini di miglioramento”- ha detto Chaz Davies.

“Abbiamo fatto grandi passi avanti nell’arco della giornata, migliorando di molto i nostri tempi. Sfrutteremo la FP3 per fare gli ultimi ritocchi, giocarci il podio in entrambe le gare e continuare il trend positivo” – ha commentato Davide Giugliano.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati