Superbike Laguna Seca: Rea e Sykes arrivano in California da leader

I due piloti KRT sono molto motivati a chiudere bene in campionato prima della pausa estiva

Superbike Laguna Seca: Rea e Sykes arrivano in California da leaderSuperbike Laguna Seca: Rea e Sykes arrivano in California da leader

Superbike, GEICO Motorcycle US Round. Al mitico Mazda Raceway di Laguna Seca, teatro questo fine settimana del nono round del campionato, Jonathan Rea e Tom Sykes arrivano rispettivamente primo e secondo in classifica, reduci da un weekend strepitoso a Misano dove hanno letteralmente dominato.

I due piloti del Kawasaki Racing Team sono quindi più che mai motivati a cavalcare questo impressionante stato di forma loro e della Ninja, chiudendo in bellezza prima della pausa estiva.

Rea inoltre è allettato dalla strepitosa statistica che finora lo ha sempre visto salire sul podio, con sette vittorie e tre doppiette.

Entrambi arrivano a Laguna Seca la giornata di test svolta al Misano World Circuit Marco Simoncelli subito dopo l’ottavo round, delle quale si sono detti soddisfatti dei risultati ottenuti, soprattutto Sykes ha cercato di trovare delle soluzioni ai piccoli problemi accusati nelle due gare,, oltre a provare le nuove soluzioni portate da Pirelli, come Rea.

La famosa pista che li ospiterà questa settimana è tornata nel calendario del WorldSBK nel 2013: Sykes qui ha ottenuto due vittorie, una nel 2013 e una nel 2014, mentre per Rea questo si tratta di uno dei pochi su cui non ha mai vinto, e questo per lui sarà una motivazione in più.

“Sono entusiasta di andare a Laguna Seca perché mi piacciono i round oltreoceano” – ha dichiarato Jonathan Rea – “L’anno scorso il week end era andato abbastanza bene perché non eravamo così lontani dalle vittorie – avevo ottenuto due terzi posti. Negli ultimi tre round mi sono sentito davvero bene sulla moto e non vedo l’ora di tornare in sella alla Ninja dopo due settimane di stop successive al round di Misano e al test, in cui abbiamo preparato questo appuntamento. C’è un grande supporto in America, soprattutto per Kawasaki e sono impaziente che tutto abbia inizio”.

“Sento che abbiamo fatto un buon step in avanti nel test di Misano quindi, considerando questo, non vedo l’ora di essere a Laguna. Abbiamo avuto un buon successo lì in passato e amo quel tracciato, oltre ad adorare il paese e le persone. La pista è unica, quando vai a fare un giro in scooter a bassa velocità o anche solo camminando, ti rendi conto di quanto sia incredibile” – ha commentato Tom Sykes – “Quando vai sulla pista del Cavatappi e quando guardi indietro ti sembra che la pista sia lontana, così come il mondo, perché continui a scendere. È speciale e mi piace molto l’esperienza americana, fin da quando atterro”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati