Superbike Laguna Seca: La parola a Kentucky Kid

WorldSbk.com ha intervistato Nicky Hayden alla vigilia del suo primo round di casa in WorldSbk

Superbike Laguna Seca: La parola a Kentucky KidSuperbike Laguna Seca: La parola a Kentucky Kid

Superbike, GEICO Motorcycle US Round. Il Campionato Mondiale delle derivate di serie questo fine settimana approda in America, al mitico Madza Raceway di Laguna Seca, teatro in passato di strepitose gare in tutte le categorie del Motorsport, per il nono round della stagione.
Il pilota sicuramente più atteso dal pubblico locale è senza dubbio Nicky Hayden, già Campione del Mondo MotoGP nel 2006, che approdato quest’anno in WorldSbk sta ben figurando con una vittoria in Malesia. e un podio ad Assen.
Il tracciato inoltre evoca bei ricordi al pilota americano, che proprio qui ha ottenuto nel 2005 la sua prima vittoria in un GP, l’anno prima che vincesse il titolo.

WorldSbk.com lo ha raggiunto per capire le sue sensazioni in vista di questo importante appuntamento davanti al suo pubblico.

“Ho la pelle d’oca ora a pensarci” – ha detto Nicky Hayden ripensando alla prima vittoria – “Aver vinto il mio primo GP in casa è stato un momento incredibile, ma credo che sarà una cosa a cui penserò di più dopo la mia carriera…”

Anche se i ricordi sono positivi, Kentucky Kid è ora focalizzato sul futuro e sulla sfida che lo attende

“È la prima vera pista in cui ho corso un GP” – ha spiegato sempre Hayden – “Molta gente parla del Cavatappi, ma nessuno parla mai della curva 1 che è molto esigente ed è importante per il tempo sul giro – anche psicologicamente. La prima metà della pista ha diverse curve piane ed è importante per attaccare realmente e mantenere una buona velocità in curva, poi una volta che si arriva alla cima del Cavatappi e si va verso il basso, è più scorrevole e ci sono curve più rialzate. E l’ultima curva è un buon posto per superare”.

Con il miglioramento della Fireblade e molta più esperienza in sella a questa moto e con queste gomme, Hayden è pronto per sfidare gli avversari nel suo round di casa.

“L’obiettivo è quello di andare e dare assolutamente il massimo” – ha detto sorridendo, aggiungendo che il massimo lo dà sempre. – “Proverò a salire sul podio – sperando che ci sia una grande folla a sostenermi e che questo mi dia quel qualcosa in più”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    freddynofear

    7 luglio 2016 at 06:49

    Vai mostro della laguna 😉

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

Superbike: Intervista a Jonathan Rea

Il Campione del Mondo in carica parla della stagione in corso a Worldsbk.com
Condividi su WhatsApp Nonostante l’uscita di scena in Gara 2 al Madza Raceway di Laguna Seca e la vittoria del