MotoGP: Casey Stoner, “Austria pista pericolosa”

L'australiano ha parlato anche del suo futuro e di Valentino Rossi

MotoGP: Casey Stoner, “Austria pista pericolosa”MotoGP: Casey Stoner, “Austria pista pericolosa”

MotoGP 2016Casey Stoner ha parlato con Sky in occasione della presentazione del suo nuovo casco ed ha affrontato i temi “caldi” del motomondiale, dalla sicurezza (secondo l’australiano la pista austriaca è pericolosa), al suo futuro, alla competitività di Valentino Rossi. Ecco cosa ha detto il due volte iridato della MotoGP.

“Bisogna mettere più attenzione alla sicurezza, non si può pensare sempre alle prestazioni. Credo che le vie di fuga in asfalto siano pericolose, come si è visto con l’incidente di Luis Salom. Se mi dicono che è una misura di sicurezza dico che è solo un vantaggio per i piloti che vogliono staccare all’ultimo e possono permettersi di andare lungo. È una questione di convenienza per quei piloti, ma non c’entra nulla con la sicurezza. Sono preoccupato per le vie di fuga in Austria, alcune sono verniciate. Immaginate sul bagnato: un pilota che scivola non sarà rallentato, anzi proprio il contrario. Bisogna mettere più attenzione alla sicurezza, perché la vita umana è preziosa e fragile e non si può pensare sempre alle prestazioni, a delle vie di fuga che non frenano le moto e i piloti che scivolano.”

Futuro Stoner
“Mi sto godendo i test, per quanto riguarda le gare quando sono in griglia e vedo lo stress, la pressione sulla faccia dei piloti e la mia, preferisco la mia. Mi piace il ruolo che ho adesso, rimango a contatto con l’ambiente, e mi godo le gare così”, chiarisce Stoner. “Farò solo il test in Austria, un impegno preso tempo fa. Riguardo al futuro, solo dopo il test in Austria decideremo quale sarà il mio prossimo test.”

Valentino Rossi
“Non credo che sia così vecchio, e poi pensiamo a Doohan, che vinceva alla sua età (ultimo trionfo in 500 a 35 anni). Succede anche per i maratoneti, dipende dalla tua forma fisica e Rossi ha ancora voglia di vincere. Con lui il campionato è molto competitivo. Ci sta mettendo del suo, ma anche le gomme Michelin hanno aiutato a mischiare le carte”.

MotoGP: Casey Stoner, “Austria pista pericolosa”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

12 commenti
  1. nandop6

    7 luglio 2016 at 14:27

    Mi piace il ruolo che ho adesso, rimango a contatto con l’ambiente, e mi godo le gare così”, chiarisce Stoner.

    Credevo che questo ambiente non gli piaceva. Mah!!!

    • cujo

      8 luglio 2016 at 10:33

      appunto… MAH!!

      se ne è andato sparando a zero su tutto….. ri-MAH!!

  2. max3isback

    8 luglio 2016 at 14:02

    E aveva e ancora ha ragione, la MotoGP è sempre peggio e la Dorna, e aveva criticato correttamente lo stress del campionato e il fatto che non sembra più uno sport ma un business…

    Ciò non toglie che sia appassionato di moto e gli possa piacere rimanere a contatto con questo mondo, per quanto non voglia correre le gare…

    Aveva scelto di dare priorità alla famiglia dopo 20 anni di gare e mi sembra più che ragionevole ;)

  3. cujo

    8 luglio 2016 at 14:26

    certo certo, dopo aver raggranellato un bel gruzzoletto, si può anche sputare nel piatto dove si è mangiato e continua a farlo mangiare…..

  4. max3isback

    8 luglio 2016 at 16:43

    Sempre meglio di quelli che invece leccano il sedere a Dorna per niente ;)

  5. nandop6

    8 luglio 2016 at 17:23

    La motoGP è sempre peggio? Ma lui è ancora quà, non lo obbliga nessuno soprattutto dopo quello che aveva detto quando se ne andò.
    Quando si parla di coerenza……

    • cujo

      8 luglio 2016 at 17:35

      infatti….. ma lasciamo perdere, basta dare contro….

      • cujo

        8 luglio 2016 at 17:40

        e sopra tutto basta non toccare lui. Lui può dire e fare ciò che vuole….

  6. cujo

    8 luglio 2016 at 17:38

    hai ragione, basta ruffiani e lecca qulo…. facciamo così, tutti i piloti della motogp a fare i collaudatori, perchè questa dorna fa schifo.

    Però così c’è qualcosa che non torna…. tu che dici??

  7. Durim

    8 luglio 2016 at 19:08

    Scusa max..ma nei 20 anni di gare hai colcolato anche quelle in minimoto a 5 anni?hahah

    Si è ritirato e se è contento lui ha fatto bene ma il motivo non è di certo dorna. Si è fatto i soldi,si è fatto la famiglia e giustamente vuole goderseli entrambi.

    Poi ci sono quelli rari…quelle persone che fanno della propria passione un lavoro e vedono le corse come un divertimento. E con questa gioia ed entusiasmo per il loro “lavoro” coinvolgono milioni di persone ed emozionano,ispirano…ma questi sono altri piloti…specie rara che nasce una volta ogni secolo :)

    • gigetto

      9 luglio 2016 at 22:33

      te non c’hai proprio capito una beata fava, mediomen.

  8. supermariacion

    9 luglio 2016 at 09:09

    Che buffone! Lo preferivo come pilota. Se tanto mi dà tanto se ne sarebbe dovuto andare senza mai più mettere piede nel circus visto che secondo do lui è tutto schifo e business….ma non solo è tornato per state nelle retrovie, ora testa le moto del team che ha screditato.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP | Gp Austria: Lo sapevi che…

La doppietta Andrea Dovizioso - Jorge Lorenzo è la sesta per la Ducati nella classe regina.
Condividi su WhatsApp Andrea Dovizioso ha vinto la sua decima gara nella classe regina nel GP della Repubblica Ceca, la
In evidenza

MotoGP | Gp Brno: Lo sapevi che…

Il GP della Repubblica Ceca vedrà Valentino Rossi, Marc Marquez e Andrea Dovizioso...
Condividi su WhatsApp Al Sachsenring, Marc Marquez ha vinto la sua quinta gara della stagione su nove disputate. Nell’era MotoGP