Superbike Laguna Seca: il Team Aruba Racing pronto per la tappa californiana

Lo scorso anno Davies aveva centrato la sua prima doppietta in gara con la Panigale

Superbike Laguna Seca: il Team Aruba Racing pronto per la tappa californianaSuperbike Laguna Seca: il Team Aruba Racing pronto per la tappa californiana

Superbike, GEICO Mortorcycle US Round. Terminate le celebrazioni dei 90 anni della casa di Borgo Panigale al World Ducati Week, a Misano, il Team Aruba Racing Ducati è pronto ad affrontare il nono appuntamento della stagione, l’ultimo prima della pausa estiva, in programma questo fine settimana al mitico Madza Raceway di Laguna Seca.

La Panigale, come ci ha raccontato Chaz Davies a Misano in una pausa dell’inteso weekend a tinte rosso Ducati, ha già mostrato un ottimo feeling con il tracciato californiano dove ha conquistato l’anno scorso la sua prima doppietta sulla Panigale R, completando un round da incorniciare con la pole position e il giro più veloce in gara.
Fortune alterne invece per Davide Giugliano che nel 2013 aveva mancato la vittoria per solo un decimo, mentre lo scorso anno in Gara2 era stato messo fuori causa da una caduta, che gli aveva procurato un infortunio serio alle vertebre cervicali, addirittura fino alla fine della stagione.

La Panigale ha accusato qualche piccolo problema durante il Pirelli Riviera di Rimini Round e le difficoltà accusate dai due piloti in gara sono state una conseguenza di qualifiche affatto buone: il team e i due piloti hanno svolto quindi un lavoro mirato su questi aspetti, oltre che sulle nuove gomme portare da Pirelli, nel giorno di test a Misano subito dopo le gare.
Il punto fondamentale è cercare di far lavorare meglio la moto nel suo insieme, di trovare un bilanciamento ottimale, dato che la Panigale è un mezzo molto valido, che dalla metà dello scorso anno ha fatto un salto in avanti pazzesco nello sviluppo.

“La pista di Laguna Seca mi piace molto” – ha dichiarato Chaz Davies – “È diversa da ogni altra in calendario ed è impegnativa sia per la moto che per il pilota. Da inizio stagione, abbiamo sempre avuto il passo per lottare per la vittoria ad ogni gara, anche se negli ultimi round non è andato tutto liscio. Alcune difficoltà inattese hanno un po’ ostacolato il nostro cammino, ed abbiamo perso punti in campionato. Detto questo, credo nelle nostre possibilità di ribaltare i pronostici e dobbiamo iniziare da qui”.

“Negli ultimi tre round siamo riusciti a crescere progressivamente insieme alla squadra” – ha spiegato Davide Giugliano – “Siamo saliti sul podio sia a Sepang che a Donington e Misano, anche se naturalmente vogliamo fare di più in termini di continuità. La pista di Laguna Seca mi era sempre piaciuta prima del brutto infortunio dello scorso anno, quindi dovremo metterci il passato alle spalle. Lo abbiamo già fatto a Phillip Island con due belle gare e siamo fiduciosi di riuscirci anche questa volta”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati