CIV

CIV Mugello: rivincita per Del Bianco in Moto3 e quarto successo per Pirro

Round 2 Mugello Moto3 e Superbike

CIV Mugello: rivincita per Del Bianco in Moto3 e quarto successo per PirroCIV Mugello: rivincita per Del Bianco in Moto3 e quarto successo per Pirro

CIV Mugello Moto3 e Superbike – il round 2 della Moto3 è stato una delle più belle gare della stagione. 11 piloti si sono dati costantemente battaglia per tutta la durata della corsa con una serie interminabile di attacchi.
Alessandro Del Bianco, dopo esser stato pesantemente criticato per l’incidente di ieri che ha coinvolto Nicholas Spinelli, ha portato al successo la sua TM compiendo un capolavoro alla Bucine proprio all’ultimo giro. Una traiettoria perfetta gli ha infatti permesso di mettersi al riaparo da ogni attacco e tagliare il traguardo con 3 decimi di vantaggio su Mattia Casadei 2° e Tommaso Marcon 3°.
Adesso Mattia Casadei comanda la classifica con 23 punti di vantaggio su Bruno Ieraci, 24 su Nicholas Spinelli, 30 su Simone Mazzola e 31 su Tommaso Marcon.

“Oggi – ha spiegato Alessandro Del Bianco – avevo un obiettivo diverso rispetto a ieri: dovevo usare la testa e portare a casa il risultato. Però mi sono reso contro fin da subito che avevo qualcosa in più, non riuscivo però a scappare perché con le scie mi recuperavano. Allora all’ultima tornata ho fatto un giro alla morte ed ho preso 10 metri alla Bucine che mi hanno permesso di vincere. Ieri sono stato leale: quando qualcuno mi attaccava, io ho sempre allargato per evitare il contatto, però in gara 1 io ho provato l’attacco all’interno ed il pilota davanti mi ha chiuso. Mi hanno dato la colpa sia di questo che di un altro episodio. Oggi ho voluto dimostrare che potevo fare risultato. La TM è una bomba, una delle migliori moto del CIV, abbiamo una carta in più da giocare”.

Moto3 2 Mugello 2016

Solito copione nella Superbike: Michele Pirro parte dietro per poi rimontare e vincere con distacco. Il pilota Ducati sembra imbattibile e nemmeno Matteo Baiocco e Niccolò Canepa, oggi rispettivamente 2° e 3°, hanno potuto fare qualcosa. Adesso la classifica vede Pirro a punteggio pieno (100) davanti a Kevin Calia (53) e Matteo Ferrari (50).

“I giornalisti continuano a dire che vinco solo perché piove o perché ho le Michelin – ha polemicamente esordito Michele Pirro – ma guardate dove sono gli altri. Oggi invece ho avuto vita dura contro i piloti Pirelli che all’inizio vanno molto forte mentre noi ci mettiamo 2-3 giri a prendere il ritmo. Comunque avevo visto che Matteo Baiocco non andava via anche se ha provato in tutti i modi ad infastidirmi, anche perché non ha niente da perdere. Io invece mi gioco parecchio e non mi sono preso rischi oltre il limite. A tre giri dalla fine ho dovuto attaccare ed ho fatto un sorpasso deciso. Ho un gran margine ma ho imparato che si vince all’ultima gara e sotto la bandiera a scacchi. Sarà quindi fondamentale non mollare e mantenere la concentrazione. Adesso penserò ai test in MotoGp in Malesia dove andremo a provare il nuovo asfalto. Al mio ritorno mi concentrerò su Misano”.

Foto di copertina: Luca Gorini

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in CIV

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

Manuel Poggiali Riders Coach Gresini Racing

Il sammarinese supervisionerà tutte le categorie della squadra faentina
Condividi su WhatsApp Gresini Racing – La figura del Riders Coach è sempre più in voga nel Motomondiale. Valentino Rossi