MotoGP Assen: Jack Miller “Sensazione fantastica, ho risposto a chi da due anni mi da dell’idiota”

L'australiano spezza il dominio dei fantastici 4 che durava dal 2011 e porta un team privato a vincere in MotoGP dopo 10 anni

MotoGP Assen: Jack Miller “Sensazione fantastica, ho risposto a chi da due anni mi da dell’idiota”MotoGP Assen: Jack Miller “Sensazione fantastica, ho risposto a chi da due anni mi da dell’idiota”

Jack Miller MotoGP 2016 Gp Assen Honda Marck Vds Racing Team – Jack Miller si aggiudica il gran premio di Assen al termine di una gara pazza, divisa in due manche, per colpa delle bizze del meteo capace di passare in pochi minuti da sole ad acquazzone. L’australiano è salito in cattedra dopo la seconda ripartenza, partendo forte, subito ha superato diversi piloti mettendosi dietro a Rossi e Dovizioso in testa. Poi dopo pochi giri i due italiani sono scivolati, lasciando il giovane australiano al comando, posizione che è riuscito agevolmente a conservare sino alla fine anche perchè Marquez che era 2°, non ha mai tentato veramente di raggiungerlo. Con Miller, dopo 10 anni ritorna un team privato a vincere in MotoGP: l’ultimo a riuscirci fu Toni Elias che nel 2006 vinse all’Estoril al fotofinish contro Rossi. Bravo Jack, anche stavolta la Honda dimostra di aver visto lungo investendo su di lui.

“E’ una sensazione fantastica – ha affermato Jack Miller – quando ho attraversato la linea del traguardo ho avuto tante emozioni nella testa ritornando al 2010 quando mi sono trasferito in Europa per vivere questo sogno. Devo ringraziare la Honda che mi ha sostenuto in questa avventura di correre subito con la MotoGP. Stiamo crescendo quest’anno passo dopo passo, certo oggi ci ha aiutato il meteo ma siamo in crescita”

Questa vittoria è una risposta a chi ha criticato il tuo “salto” in MotoGP?
“Io so come si guida una moto ed anche una MotoGP e oggi ho messo un timbro su questo. Ora devo continuare a lavorare, è stata una risposta a chi mi dava dell’idiota”

Ma queste difficoltà che hai avuto sono dovute alla tua moto?
“E’ un momento difficile per noi, ma non dipende dal fatto che la moto non è ufficiale perchè la Honda ci assiste in tutto, siamo trattati da ufficiali. Certo il mio stile non è al 100% adatto per questa moto ma non posso dire cosa farei con altre marche”

E’ stato difficile tenere a bada Marquez?
“Non ho dovuto spingere come un pazzo perchè ho visto che Marc era tranquillo perchè Vale era caduto e Lorenzo era dietro. Ho cercato solo di gestire il margine e mantenere il gap”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

2 commenti
  1. Avatar

    V.D.S

    26 Giugno 2016 at 18:50

    SPETTACOLO JACKASS…

  2. Avatar

    MSC crociere

    27 Giugno 2016 at 13:51

    Per me non ha dimostrato proprio niente..26 gare in moto GP, 1 vittoria che definire frutto del caso è poco e per il resto il buio più totale e mai un acuto.

    Per far ricredere gli scettici ci vogliono la costanza e la consistenza dei risultati, non solo la gara di ieri

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati