MotoGP Assen: Valentino Rossi “Domani spero nell’asciutto, in condizioni miste ci vuole coraggio ma anche culo”

Il pesarese, con un intuizione vincente a fine turno, riesce ad ottenere il 2° tempo

MotoGP Assen: Valentino Rossi “Domani spero nell’asciutto, in condizioni miste ci vuole coraggio ma anche culo”MotoGP Assen: Valentino Rossi “Domani spero nell’asciutto, in condizioni miste ci vuole coraggio ma anche culo”

Valentino Rossi MotoGP 2016 Gp Olanda Day 1 – Valentino Rossi chiude con un ottimo 2° tempo le qualifiche ad Assen e domani partirà quindi dalla prima fila e soprattutto davanti ai suoi rivali per il titolo Marquez e Lorenzo. Il pesarese aveva deciso all’inizio della Q2 di uscire una sola volta per cercare subito il tempo prima dell’arrivo della pioggia. Invece poi a metà del turno ha deciso di rientrare visto che, come il suo team mate Lorenzo non riusciva a schiodarsi dall’1:50 basso. Rientrato dopo aver cambiato le gomme Rossi è riuscito invece a fare un ulteriore giro registrando un ottimo tempo che lo ha fatto passare dal 10° al 2° tempo. Per domani spera di correre con l’asciutto ma le previsioni meteorologiche per adesso danno acqua a catinelle.

“In queste condizioni è un attimo cambiare tutto – ha affermato Valentino Rossi – io per esempio non volevo fermarmi e se non l’avessi fatto ora sarei 11°. Sono contento perchè ho avuto l’idea giusta con queste condizioni non è facile, ci vuole anche un pò di fortuna. La cosa positiva è che 3 che avevano un ottimo passo, Vinales, Iannone e Lorenzo partono dietro. Io domani spero nell’asciutto ma dovrebbe essere peggio di oggi. Con gara bagnata si riapre tutto, con l’asciutto ho un ottimo passo ma anche nella Fp4 con il bagnato sono andato bene.

Fortunatamente per te sei davanti ai tuoi rivali per il titolo
“Il mio problema più grande è Marquez, devo recuperargli 22 punti, è molto positivo per me che Lorenzo è in difficoltà, sarà importante recuperare punti però ripeto si devono vedere le condizioni: con il bagnato verranno su le Ducati, anche le Pramac, poi sarà ancora più difficile se ci sarà il flag to flag. Purtroppo non siamo così importanti per decidere il meteo”

Firmeresti per finire la gara con la stessa classifica di oggi?
Per il campionato sarebbe buono, quindi si metterei la firma per finire come è andata oggi.

Ma con queste condizioni miste devi pensare principalmente a stare in piedi?
“No con queste condizioni qui non puoi pensare solo a stare in piedi, devi anche andare forte altrimenti gli altri ti passano sopra. Ci vuole culo, coraggio ed esperienza per capire i punti dove puoi spingere di più o di meno. E’ la classica riga asciutta che se sei li puoi andare forte ma se ti sposti di 5 centimetri è finita”

Hai pensato di poter mettere le intermedie domani?
“Le intermedie si possono mettere solo se piove un pochino ma non bagna abbastanza, ma penso che se piove val la pena mettere le slick direttamente”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    ligera

    25 Giugno 2016 at 21:22

    Se dovesse piovere a Vale non andrebbe poi così male. Lorenzo col bagnato o con l’umido è “palla persa”. Marquez forse, ma la sua irruenza potrebbe essere deleteria.

    Spero molto nelle Ducati che con la pista in queste condizioni sono sempre andate bene,
    Dovizioso ha una grande esperienza, Petrucci ha già fatto vedere che col bagnato è fortissimo, Redduing è un Inglese, il che è tutto dire, Iannone…. Boh! potrebbe fare una gran gara come potrebbe combinare l’ennesimo casino.
    Partire per ultimo, con pista asciutta, lo taglia fuori dai giochi, ma se la pista fosse bagnata chissa, è (secondo me), l’unica soluzione per fare una grande prestazione.

    Grande Ducati

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati