MotoGP Assen, Prove Libere 3: Dovizioso porta la Ducati in vetta, Rossi è quarto

Il pilota della Ducati ha preceduto gli spagnoli Marc Marquez e Maverick Vinales

MotoGP Assen, Prove Libere 3: Dovizioso porta la Ducati in vetta, Rossi è quartoMotoGP Assen, Prove Libere 3: Dovizioso porta la Ducati in vetta, Rossi è quarto

GP Olanda MotoGP Prove Libere 3Andrea Dovizioso ha stabilito il miglior tempo delle Free Practice 3 della classe MotoGP ad Assen, teatro del Gran Premio d’Olanda.

Il pilota della Ducati ha fatto segnare 1:33.308 all’ultimo giro disponibile, battendo di soli 28 millesimi la Honda di Marc Marquez, a sua volta davanti al connazionale della Suzuki Maverick Vinales.

Bene Valentino Rossi, quarto e con un passo molto costante per tutta la sessione. Il campione pesarese della Yamaha ha un ritardo di un solo decimo dal “Dovi” ed è davanti alla Ducati di Andrea Iannone, il più veloce del Day 1 e che ricordiamo sarà costretto a partire dall’ultima posizione della griglia dopo la penalizzazione causata dal tamponamento nei confronti di Jorge Lorenzo nella gara di Barcellona.

Ha rischiato di rimanere fuori dalla Top Ten proprio Jorge Lorenzo, che si è “salvato” dal dover disputare le Q1 per poter accedere alle Q2. Il maiorchino della Yamaha, nonchè prossimo pilota Ducati, ha messo soli 28 millesimi tra se e il connazionale Hector Barberà, che con la Ducati GP14.2 del Team Avintia lo ha insidiato sin sotto la bandiera a scacchi.

Lorenzo è anche caduto dopo pochi minuti dall’inizio della sessione alla curva 7, ad una velocità di circa 200 Km/h. Inizialmente sembrava aver riportato conseguenze fisiche, ma poi è tornato al box, salendo sulla seconda moto.

Oltre a Lorenzo sono caduti anche Pol Espargarò, Yonny Hernandez ed Eugene Laverty. Da segnalare che dopo un’imbarcata, si è aperto l’air-bag di Marc Marquez, questo alla curva 1.

Non ce l’ha fatta ad entrare direttamente in Q2 Dani Pedrosa, che continua a non avere feeling con la RC213V gommata Michelin sul circuito olandese. Dentro ai dieci il duo del Team Pramac formato dal britannico Scott Redding e dal ternano Danilo Petrucci, che hanno chiuso dietro a Cal Crutchlow, rispettivamente in sesta e settima posizione.

MotoGp FP3 Assen - GP Olanda - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 20 Fabio Quartararo Yamaha Petronas Yamaha Srt 1:32.471
2 9 Danilo Petrucci Ducati Ducati Team 1:32.580 0.109
3 93 Marc Marquez Honda Repsol Honda Team 1:32.688 0.217
4 30 Takaaki Nakagami Honda Lcr Honda Idemitsu 1:32.890 0.419
5 12 Maverick Vinales Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp 1:32.910 0.439
6 21 Franco Morbidelli Yamaha Petronas Yamaha Srt 1:32.913 0.442
7 43 Jack Miller Ducati Pramac Racing 1:32.918 0.447
8 4 Andrea Dovizioso Ducati Ducati Team 1:32.922 0.451
9 35 Cal Crutchlow Honda Lcr Honda Castrol 1:32.956 0.485
10 36 Joan Mir Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:33.068 0.597
11 42 Alex Rins Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:33.138 0.667
12 29 Andrea Iannone Aprilia Aprilia Racing Team Gresini 1:33.205 0.734
13 63 Francesco Bagnaia Ducati Pramac Racing 1:33.228 0.757
14 46 Valentino Rossi Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp 1:33.279 0.808
15 41 Aleix Espargaro Aprilia Aprilia Racing Team Gresini 1:33.636 1.165
16 44 Pol Espargaro Ktm Red Bull Ktm Factory Racing 1:33.868 1.397
17 88 Miguel Oliveira Ktm Red Bull Ktm Tech 3 1:33.962 1.491
18 53 Tito Rabat Ducati Reale Avintia Racing 1:34.257 1.786
19 5 Johann Zarco Ktm Red Bull Ktm Factory Racing 1:34.258 1.787
20 55 Hafizh Syahrin Ktm Red Bull Ktm Tech 3 1:34.326 1.855
21 17 Karel Abraham Ducati Reale Avintia Racing 1:35.136 2.665

Assen - GP Olanda - Risultati FP3

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

2 commenti
  1. Avatar

    frenk

    25 giugno 2016 at 12:15

    Volevo dire la mia in relazione alla ducati che utilizza le alette aerodinamiche nu stanno facendo un caso (e il marchingegno che adopera la onda nel motore ? tipo il giroscopio, che ne dite perche non investigano le alette non sono altro che un’appendice aerodinamica che in caso di un lieve contatto si staccano,basta con le prepotenze, brucia quando le ducati danno fastidio e!!!!

  2. Avatar

    Lyon66

    25 giugno 2016 at 13:46

    Consentimi la battuta…: finora più che fastidio… Bon pervenute 😀😀😀

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati