Moto3 Prove Libere: Inizio positivo per Bastianini e Di Giannantonio che si piazzano a ridosso dei primi

Team Gresini subito tra i protagonisti, con Bastianini che chiude 1° nella sessione mattutina

Moto3 Prove Libere: Inizio positivo per Bastianini e Di Giannantonio che si piazzano a ridosso dei primiMoto3 Prove Libere: Inizio positivo per Bastianini e Di Giannantonio che si piazzano a ridosso dei primi

Enea Bastianini Fabio Di Giannantonio Moto3 Team Gresini Prove Libere Assen – Esordio positivo per Enea Bastianini e Fabio Di Giannantonio. I due alfieri del team Gresini hanno chiuso rispettivamente 7° e 13° in sella alle loro “Hondine”. Bastianini ha terminato con il tempo di 1’43”293, staccato di poco più di due decimi di secondo dalla vetta, occupata dallo spagnolo Aron Canet. Il diciottenne pilota riminese, che aveva chiuso al comando la sessione mattutina, domani lavorerà assieme ai suoi tecnici soprattutto per acquisire più feeling con l’avantreno, in modo da essere più incisivo all’ingresso delle curve veloci. Il suo compagno di squadra, l’esordiente Fabio Di Giannantonio, ha chiuso la classifica combinata dei tempi poco più indietro, in tredicesima posizione, con il crono di 1’43”579.

“Abbiamo chiuso la prima giornata di prove con un buon tempo sul giro – ha affermato Enea Bastianini – anche se onestamente non mi sono sentito benissimo in sella: non avevo molto feeling con l’avantreno e di conseguenza ho faticato ad avvertire la necessaria fiducia in ingresso nelle curve veloci. Domani dovremo lavorare principalmente su questo aspetto, mentre per quanto riguarda altre aree abbiamo lavorato bene, risolvendo alcuni problemi di grip al posteriore che erano emersi durante la giornata. Siamo già veloci, ma possiamo migliorare sensibilmente”

“Sono molto contento – ha concluso Fabio Di Giannantonio – innanzitutto perché ho ottenuto la mia miglior prestazione montando la gomma morbida soltanto all’anteriore. In più, già questa mattina nel primo turno di prove libere mi sono sentito subito a mio agio sulla moto, nonostante i tempi alti e i pochi giri compiuti. Di conseguenza, dato che il feeling era già buono, nel pomeriggio siamo intervenuti pochissimo sull’assetto della moto. Ora dovremo cercare di migliorarci più che altro nelle curve veloci, dove al momento faccio un po’ fatica a tenere la traiettoria che vorrei, ma possiamo già contare su una buona base, per cui sono soddisfatto di questa prima giornata”.

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati