Superbike, test Misano: Concluso positivamente il lavoro per Ducati

Davies e Giugliano hanno testato le nuove soluzione Pirelli

Superbike, test Misano: Concluso positivamente il lavoro per DucatiSuperbike, test Misano: Concluso positivamente il lavoro per Ducati

Dopo il Pirelli Riviera di Rimini Round, ottava tappa del Campionato, anche il team Aruba.it Racing – Ducati si è fermato a Misano per un giorno di test, in cui ha avuto modo di provare le nuove gomme Pirelli e alcune regolazioni diverse da quelle utilizzate durante il fine settimana.

Il maltempo ha ritardato la sessione del mattino: tutti i team hanno infatti dovuto attendere che la pista si asciugasse completamente prima di iniziare, verso le 11:00.
Davies e Giugliano hanno messo a segno rispettivamente 44 e 51 giri, con il pilota gallese che è incappato in una piccola caduta negli ultimi minuti del turno, senza riportare alcuna conseguenza.

“Oggi abbiamo utilizzato una configurazione diversa da quella della gara” – ha spiegato Chaz Davies – “Ci siamo focalizzati soprattutto sull’anteriore, dove ci restano alcune soluzioni da esplorare, e sul carattere del motore, dove abbiamo ancora margini di miglioramento. Le nuove soluzioni di pneumatici ci hanno dato un buon feedback e, cosa più importante, il polso destro non mi ha dato particolari problemi, sono riuscito a guidare senza troppi fastidi e contiamo di essere al 100% e riscattarci a Laguna Seca”.

Giugliano invece ha lavorato molto sulle nuove gomme messe a disposizione da Pirelli: la gestione degli pneumatici è da un paio di stagioni un problema cronico per la Panigale.

“È sempre interessante provare, soprattutto quando si ha la possibilità di esplorare soluzioni diverse da quelle utilizzate in gara” – ha detto Giugliano – “Pirelli ha portato diverse novità sia per quanto riguarda l’anteriore che il posteriore, ed abbiamo raccolto dati interessanti per lo sviluppo. Abbiamo fatto un ulteriore passo avanti”.

Anche il Project Director Ducati WorldSBK, Ernesto Marinelli, pensa sia stato un test fruttuoso: “Abbiamo testato alcuni set up e le cose che si fanno normalmente per tutto il weekend, e nel turno del pomeriggio, con quattro ore filate, siamo stati in grado di risolvere il problema che abbiamo avuto in gara. Fortunatamente ci siamo riusciti ed è stato positivo. Il feeling di Chaz era buono fino a quando non è scivolato, e sappiamo come mai è avvenuta, quindi è meglio concentrarsi su quello “.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati