Superbike Misano, Prove Libere: Rea ha lavorato sul passo gara

Il Campione del mondo in carica si è concentrato sulla lunga distanza

Superbike Misano, Prove Libere: Rea ha lavorato sul passo garaSuperbike Misano, Prove Libere: Rea ha lavorato sul passo gara

Superbike, Pirelli Riviera di Rimini Round. Al termine della giornata di libere al Misano World Circuit Marco Simoncelli, teatro dell’ottava prova del campionato, i primi otto piloti sono racchiusi in meno di tre decimi, con il Kawasaki Racing Team che ha chiuso con il terzo crono di Tom Sykes e l’ottavo di Jonathan Rea.

Un risultato che non ti aspetteresti dal campione del mondo in carica, che però dal canto suo ha sfruttato il tempo a disposizione per lavorare sul set up in ottica gara e nonostante la KRT non abbia scelto di effettuare i test di inizio giugno a Misano, sia Rea che Sykes hanno mostrato un buon passo.

Il pilota nord-irlandese in particolare ha fatto una simulazione di gara, si è concentrato sulle gomme e ha raccolto più informazioni possibili per prepararsi al meglio in vista delle qualifiche e delle due gare.

“Non siamo lontani e abbiamo fatto un buon passo in avanti tra le FP1 e le FP2” – ha spiegato Jonathan Rea – “Ho avuto qualche problema di saltellamento all’inizio, ma nel pomeriggio tutto era stato risolto. Abbiamo fatto un long run, una simulazione di gara, e abbiamo ottenuto buone informazioni. Sembra che il tracciato usi le gomme più dell’anno scorso. Alcuni tempi intermedi sono molto costanti, sia se usiamo la gomma nuova sia quella usata. Siamo stati fortunati perché faceva molto caldo e abbiamo potuto valutare la nuova gomma posteriore che Pirelli ha portato, e sembra che abbia lavorato bene. Sono piuttosto soddisfatto”.

Il nord-irlandese valuterà gli ultimi aggiustamenti nel terzo turno di libere che nella mattina del sabato precede la Tissot-Superpole, ore 10:30, e Gara 1, ore 13:00.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati