Moto3 Barcellona: splendido podio per Bastianini, anche Di Giannatonio nella top-10

Ottima giornata per il Gresini Racing Team

Moto3 Barcellona: splendido podio per Bastianini, anche Di Giannatonio nella top-10Moto3 Barcellona: splendido podio per Bastianini, anche Di Giannatonio nella top-10

GP Catalunya Moto3 GP – la gara spagnola si conclude con due ottime prestazioni per i piloti del Gresini Racing Team.
Terzo gradino del podio per Enea Bastianini che, grazie ad uno splendido sorpasso portato a segno ai danni di Romano Fenati all’ultimo giro, sembra essere uscito dal momento negativo influenzato anche dal brutto infortunio al polso.
Conclude tra i primi 10 anche Fabio Di Giannantonio (9°) che è riuscito a recuperare egregiamente dopo un errore commesso nelle fasi iniziali della gara.

“È una bella sensazione tornare sul podio – ha commentato entusiasta Enea Bastianini! Oggi in gara avevo un buon assetto che mi ha permesso di essere efficace, soprattutto in frenata, e di conseguenza di lottare fino alla fine per la vittoria. Quando, a due giri dalla fine, Fenati mi ha superato e Navarro è riuscito a prendere un po’ di margine sapevo che sarebbe stato difficile andare a riprenderlo, e infatti così è stato. In ogni caso all’ultimo giro sono riuscito a compiere un bel sorpasso su Romano, salendo così sul podio, che era il nostro obiettivo per questo Gran Premio. Ultimamente ho vissuto un periodo non proprio facile, ma il fatto di esserne venuti fuori significa che non abbiamo mai perso fiducia e concentrazione. È bello essere qui anche perché sono rientrato da poco dall’infortunio: è senza dubbio una bella soddisfazione per me e per il team e un risultato che ci dà morale”.

“Sono molto contento di questo risultato – ha spiegato Fabio Di Giannatonio – giungere in nona posizione al traguardo partendo dal diciottesimo posto è molto positivo e inoltre abbiamo centrato l’obiettivo che ci eravamo posti, ossia entrare nella top ten. Peccato soltanto per l’episodio che di fatto mi ha fatto perdere contatto con il gruppo: al sesto giro ho commesso un piccolo errore arrivando un po’ lungo in frenata e in quel momento due piloti sono caduti davanti a me, costringendomi ad andare fuori dalla pista per evitare le moto. Nel finale ero ho battagliato con Quartararo e Mir per provare a ottenere la settima posizione, ma loro avevano qualcosa in più di me in staccata e sono stati molto bravi. In ogni caso sono soddisfatto, questo risultato dimostra che stiamo effettivamente crescendo e ora l’obiettivo è continuare su questa strada anche ad Assen!”.

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati