Superbike Donington: Tom Sykes e la Kawasaki celebrano la doppietta

Weekend perfetto per l'inglese che si conferma re su questa pista e festeggia con un graditissimo regalo

Superbike Donington: Tom Sykes e la Kawasaki celebrano la doppiettaSuperbike Donington: Tom Sykes e la Kawasaki celebrano la doppietta

Superbike, Acerbis UK Round. Alcune rare volte nella storia del Motociclismo si crea un legame perfetto tra un pilota e un particolare tracciato, e questo binomio da vita a imprese epiche che rimangono impresse nella storia di questo sport.
Quello tra Tom Sykes e Donington Park è uno di questi: con la straordinaria doppietta messa a segno questo lo scorso fine settimana, il campione inglese batte il record di vittorie di fila su un singolo tracciato, salendo a quota otto, la maggior striscia vincente nella storia del WorldSBK.

L’impresa è ancor più impressionante se si guarda al fatto che Sykes è stato inavvicinabile per l’intero weekend, conquistando non solo il miglior crono in entrambe le sessioni di libere, ma anche la Tissot-Superpole, con tanto di record di pole consecutive, quattro che apparteneva a un certo Carl Fogarty, infranto.
Se si esclude un piccolo errore in Gara 1 che lo ha costretto a recuperare terreno su Davies e Giugliano, Sykes non ha mai dato segno di cedimento, non ha mai fatto credere che competere con lui questo fine settimana fosse possibile.

Se ne è accorto bene persino un mastino come Jonathan Rea, a giudicare dalla faccia che il campione in carica aveva domenica al parco chiuso, al termine di Gara 2.
Il compagno di team diventa ora il suo principale avversario, avendo scalzato Davies al secondo posto in classifica iridata: se Sykes saprà continuare su questo stato di forma, anche da un punto di vista mentale, i giochi potrebbero non essere fatti.

“Otto vittorie di fila a Donington è qualcosa di fantastico, sono al settimo cielo” – ha dichiarato entusiasta Tom Sykes – “Ho avuto una buona partenza in Gara2 e un buon ritmo. Sicuramente non è stata perfetta ed è per questo c’era tanta pressione. Abbiamo fatto davvero un buon lavoro e ho lottato di nuovo, quando si vince così è più bello. Abbiamo vinto su circuiti diversi quest’anno, sia per gli sforzi fisici richiesti, sia per il tipo di tracciato. Tailandia, Sepang e due volte qui, che ha due parti molto diverse. Penso che stiamo migliorando. Andrò a dormire stasera e penserò che abbiamo avuto un fine settimana perfetto”.

“Ho avuto un altro problema, alla fine di un tornante, proprio dopo aver fatto il mio passaggio, e questo è un po’ frustrante” – ha detto Jonathan Rea – “Alla fine della gara non mi mancava molto da Tom. Sentivo che la moto andava molto bene e mi è sembrato che avessimo quasi raggiunto il livello che ci eravamo prefissati. Nelle ultime gare abbiamo definito il carattere del motore, e mi piace molto, quindi l’equilibrio della moto sembra funzionare bene. Essere arrivati così vicino a Tom, su questo circuito dove lui è così forte, va molto bene perché lui è davvero competitivo qui. Sono felice di questo e di com’è andata, e di aver un grande margine in campionato”.

Per celebrare questo fine settimana davvero fantastico, la Kawasaki ha riservato a Sykes una graditissima sorpresa: subito dopo i festeggiamenti del podio ha infatti ricevuto in regalo la Ninja con cui nel 2013 ha vinto il titolo mondiale WorldSBK.
In quella stagione insieme hanno conquistato 18 podi, tra cui nove vittorie, e otto Superpole, ottenendo ben 447 punti.

L’Acerbis Uk Round è stato il momento più adatto per consegnare a Sykes la sua moto, e Biel Roda, del Kawasaki Racing Team, ha spiegato: “A nome di KHI, KRT e dei numerosi sponsor tecnici che hanno fatto parte della creazione di questa storica moto, siamo lieti di darla a Tom come riconoscimento non solo per l’incredibile stagione 2013, ma anche per il suo costante impegno e il successo sulla Kawasaki Ninja”.

“Wow, che sorpresa fantastica, questo rappresenta la ciliegina sulla torta di un week end fantastico. È stato fatto un grosso lavoro su questa moto, da molte aziende e da molte persone. Sono onorato che mi abbiano dato fiducia per prendermi cura di lei. Non sono sicuro che mia moglie Amie mi permetterà di tenere la moto in casa, ma vedremo!” – ha commentato un emozionato Tom Sykes.

Il Kawasaki Racing Team si concentrerà ora sul prossimo Pirelli Riviera di Rimini Round, in programma al Misano World Circuit Marco Simoncelli dal 17 al 19 giugno, con una due giorni di test sul circuito di Jerez.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

Superbike: Il punto sui test al Lausizring

Settimana scorsa si è svolta una due giorni di prove che ha visto impegnati diversi protagonisti del campionato
Condividi su WhatsApp Mercoledì e giovedì della settimana scorsa, , 17 e 18 agosto, si è svolta, in condizioni climatiche