Superbike Malesia, Gara 2: Ottimo risultato per De Angelis

Miglior piazzamento in stagione per il pilota del team Iodaracing

Superbike Malesia, Gara 2: Ottimo risultato per De AngelisSuperbike Malesia, Gara 2: Ottimo risultato per De Angelis

Fassi Malaysian Round. Per Alex De Angelis non è stato un inizio anno facile a causa dei problemi fisici, post convalescenza dal brutto incidente durante il MotoGP 2015 in Giappone, che gli hanno impedito di spingere sempre al limite nel campionato WorldSbk con la sua nuova RSV4 del Team Iodaracing.

In occasione del sesto round al Sepang International Circuit, il pilota del Team Iodaracing ha ottenuto il suo miglior risultato in stagione, un settimo posto sulla bandiera a scacchi di Gara 2, lottando fino all’ultima curva con Van Der Mark.
Un piazzamento che regala finalmente un sorriso a De Angelis e gli vale un’iniezione di fiducia per il futuro, soprattutto perché raggiunto al termine di una manche difficile, corsa in condizioni di “full wet”, che però al sanmarinese piacciono molto, dato che ha vinto in passato a Sepang una gara di Moto2 proprio sul bagnato.

“Correre in queste condizioni di bagnato a Sepang mi è piaciuto molto” – ha detto Alex De Angelis – “Qui vinsi una gara in Moto2, sempre sotto la pioggia nel 2012. Questa volta è andata molto bene per aver portato a casa il mio miglior risultato della stagione. L’unico piccolo dispiacere riguarda il fatto di essere partito tredicesimo, se così non fosse stato, senza rischiare molto e guadagnando quelle poche posizioni dall’inizio forse sarebbe finita ancora meglio la mia gara. Ora comunque mi accontento di questo piazzamento ottenuto in una gara difficile e molto lunga. Voglio ringraziare la squadra perché durante tutto il week end mi hanno aiutato a cercare un set up giusto. Ci stiamo avvicinando alla condizione ideale, ma ancora non guido come vorrei e spero di farlo presto. Con Van Der Mark abbiamo duellato molto, passandoci a vicenda per molte volte. Molti sono stati anche sorpassi cattivi, tutti molto puliti perché non ci siamo mai toccati, speriamo di continuare a fare questo spettacolo anche nelle prossime gare”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati