Superbike Malesia: Gara strana per Lorenzo Savadori

Superbike Malesia: Gara strana per Lorenzo SavadoriSuperbike Malesia: Gara strana per Lorenzo Savadori

Fassi Malaysian Round. Dopo aver concluso con il miglior crono le prove libere del venerdì, gli obiettivi per Lorenzo Savadori per l’appuntamento di Sepang erano molto diversi dai risultati ottenuti.

In Gara 1 una scivolata al nono giro gli ha impedito di terminare la corsa e la pioggia copiosa la domenica non gli ha permesso di andare oltre il 14esimo posto: un bottino affatto soddisfacente visto il grande rendimento del pilota romagnolo del team Iodaracing sinora.
Nella prima corsa la moto era competitiva, di conseguenza il ritiro è frutto di un piccolo errore che considerata la difficoltà del circuito e il nuovo asfalto si poteva mettere in conto.
In Gara 2 invece con condizioni di full wet, Savadori non sentiva di avere un buon feeling con la moto e non ha voluto, giustamente, rischiare.

“La mia è stata una gara un po’ strana. In effetti la corsa è stato l’unico turno sul bagnato che abbiamo mai fatto dall’inizio del weekend e non è stato affatto facile” – ha detto Lorenzo Savadori – “Peccato perché ieri avevamo provato ad attuare una strategia diversa per la gara e a parte la piccola scivolata che mi ha fatto finire in anticipo, sembra che non ci siano stati miglioramenti. Oggi anche nel warm up eravamo competitivi sull’asciutto, mentre sul bagnato mi sentivo io più a posto, ma purtroppo non avevo alcun feeling con la moto. Non sono riuscito a fidarmi ne’ dell’anteriore e ne’ del posteriore per tutta la gara. Mi sono ritrovato a lottare con Camier però, non sentendo la moto, facevo fatica anche a superare. Consola il fatto di aver portato a casa due punti, nuovi dati e ed esperienza per le prossime gare.
Ringrazio il Team Iodaracing e Aprilia per l’aiuto che mi stanno dando e il gran lavoro fatto in questi giorni”

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati