Superbike Malesia: giornata positiva per il Team Althea BMW

Markus Reiterberger ha chiuso terzo, Jordi Torres quinto: entrambi sono qualificati per la SP2

Superbike Malesia: giornata positiva per il Team Althea BMWSuperbike Malesia: giornata positiva per il Team Althea BMW

Fassi Malaysian Round: la prima giornata al Sepang International Circuit è stata condizionata, come previsto, da condizioni meteo calde, che non hanno però rappresentato un ostacolo per l’Althea BMW Racing team, che le ha gestite molto bene insieme al nuovo asfalto del tracciato malese.

Markus Reiterberger, il ‘rookie’ della pista, ha chiuso infatti con un ottimo terzo riferimento cronometrico, 2’04.239, mentre Jordi Torres ha fatto segnare il sesto, 2’04.312, tenendosi dietro piloti del calibro di Davies, Rea e Sykes.
I due portacolori del team Althea si sono quindi entrambi qualificati per Tissot-Superpole 2 di domani, a partire dalle 7:30 ora italiana.

Nonostante la mancanza di esperienza a Sepang, il giovane pilota tedesco è riuscito a far registrare dei tempi molto veloci già dalla prima sessione, che ha concluso quinto, grazie ad un crono di 2’06.552, mentre Jordi Torres ha chiuso settimo in 2’07.147.

“Ho avuto un primo giorno positivo e mi sono divertito sulla mia BMW. Stamattina ho lavorato per imparare la pista ed ho potuto migliorare molto dalla prima alla seconda sessione. Nel secondo turno, con gomme nuove, sono stato per un po’ davanti a tutti e poi ho fatto anche un long-run” – ha detto Markus Reiterberger – “Ha piovuto un pochino a metà sessione, ma poi negli ultimi dieci minuti tutti sono tornati in pista per fare i giri veloci. Sono soddisfatto della terza posizione, ma anche un po’ dispiaciuto perché avrei potuto essere più veloce se non avessi commesso un piccolo errore nel traffico. Ma terzo è un buon inizio e mi sento molto fiducioso per domani.”

“Oggi è andata abbastanza bene, e sembra che la BMW sia adatta a questa pista. L’asfalto è strano però, nel senso che ieri ha piovuto e stamattina c’era ancora dell’acqua in pista, nonostante le temperature alte non si è asciugato! In più, quest’asfalto consuma molto le gomme” – ha dichiarato Jordi Torres – “Fare il giro veloce è abbastanza facile, ma sarà diverso fare tutta la gara con un passo constante. Domani proveremo un set-up diverso per vedere se riusciamo a trovare una soluzione migliore per l’usura delle gomme. Spero di poter essere competitivo nelle due gare.”

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati