Superbike Malesia: Sylvain Guintoli non prenderà parte al round

Il Team Pata Yamaha schiererà solo Alex Lowes

Superbike Malesia: Sylvain Guintoli non prenderà parte al roundSuperbike Malesia: Sylvain Guintoli non prenderà parte al round

Fassi Malaysian Round: il Team Pata Yamaha dovrà affrontare il sesto appuntamento del Campionato, in programma questo fine settimana al Sepang International Circuit, schierando il solo Alex Lowes.

A causa dell’infortunio alla caviglia, rimediato a Imola in qualifica, Sylvain Guintoli non scenderà in pista e data la vicinanza temporale tra i due round, non è stato possibile individuare un sostituto adeguato.
L’iridato 2014 attende ulteriori analisi sullo stato di recupero della frattura alla caviglia sinistra, prima di capire quando verosimilmente potrà di nuovo essere della partita.

Il giovane Lowes avrà quindi tutti gli occhi puntati su di lui e arriva in Malesia sull’onda del miglior risultato, personale, ottenuto a Imola, un sesto posto in Gara 2, e per continuare lo sviluppo della YZF-R1.
L’inglese ha detto che a suo parere questa sfida, in cui si attendono altissime temperature, intorno ai 40°, e livelli di umidità considerevoli, sarà molto simile a quella affrontata in Thailandia, due mesi fa, per cui verosimilmente la Yamaha partirà dai dati raccolti in quella occasione.

“Sono felice di andare a Sepang e provare a migliorare i risultati per Yamaha, per me stesso e per il team. Spero che possiamo utilizzare alcuni degli insegnamenti ottenuti nella gara di Imola e spero che potremo essere un po’ più vicini ai piloti di testa – ha dichiarato Alex Lowes – “Questa è una pista molto larga, che richiede molta precisione per assicurarsi di non aggiungere 200m al proprio giro, ci sono alcune zone che richiedono una dura frenata, a cui arrivi in piena velocità, quindi la moto deve rispondere molto bene. Il tracciato è abbastanza piano ma c’erano alcune curve un po’ rovinate e spero che la riasfaltatura abbia migliorato la situazione. Probabilmente queste sono le gare più calde dell’anno, ma in generale Sepang è una pista dove ci si diverte a guidare!
È un peccato che Sylvain non possa correre qui a causa della frattura, ha molta esperienza ed è veloce su questa pista. Gli auguro il meglio e spero che possa tornare, ed essere in piena forma, per Donington Park”.

Il Sepang International Circuit ha ospitato il campionato mondiale Superbike per tre anni consecutivi, ma questo fine settimana i piloti troveranno ad attenderli alcune novità sul tracciato: la superficie è stata infatti riasfaltata e alcune curve sono state modificate, per garantire un miglior drenaggio in considerazione dei temporali frequenti.
Caratteristiche principali del tracciato sono i due rettilinei, che misurano quasi un chilometro l’uno, uniti da un tornante, fatti apposta per dare vita a duelli emozionanti.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati