MotoGP Le Mans: Danilo Petrucci, “Bello tornare in pista”

Il rider ternano del Pramac Racing subito più veloce del team-mate Redding

MotoGP Le Mans: Danilo Petrucci, “Bello tornare in pista”MotoGP Le Mans: Danilo Petrucci, “Bello tornare in pista”

Danilo Petrucci MotoGP 2016 Gp Francia Pramac RacingDanilo Petrucci è tornato oggi in sella a Le Mans dopo aver saltato le prime quattro gara della stagione per il doppio infortunio alla mano destra, avvenuto prima nei test di Phillip Island e poi in Qatar, dove anche senza cadere aveva riportato di nuovo la frattura della mano. Ecco cosa ci ha raccontato al termine della prima giornata di prove.

Danilo, parlaci del tuo rientro, com’è stato “riassaporare” la pista?

“E’ stato bello tornare in pista, perchè ieri sera non sapevo cosa aspettarmi, non sapevo come avrebbe reagito la mia mano, se potevo fare un giro, una sessione o tutti e due i turni. Fortunatamente è andata bene, anche se devo centellinare le forze, visto che non salivo in sella ad una Moto dal Qatar.”

Hai subito sfiorato la Top Ten, un bel risultato viste le premesse.

“E’ un peccato non essere nella Top Ten, ma come ho detto prima, pensando a ieri sera, sono contento, anche se una volta capito che la mano non sarebbe stato un grande problema, avrei voluto fare meglio. Alla fine ho utilizzato la nuova gomma morbida portata dalla Michelin e mi sono trovato bene. Sono felice del mio rientro, ringrazio chi mi ha supportato, anche con dei messaggi e chi mi è stato vicino. Sapevo che il problema più grande sarebbe stato ritrovare me stesso e sono felice di essere qua. Sono contento di aver ritrovato la mia squadra, che mi ha dimostrato un grande affetto.”

Qual’è il problema principale della mano, ti manca la forza?

“Esattamente, mi manca la forza, soprattutto nelle dita. Reggere il semi-manubrio è molto difficile, sarà una gara durissima, ma la voglio finire bene. Speriamo che domani non ci siano sorprese, la moto mi è mancata molto.”

Qual’è il tuo desiderio in ottica Gran Premio d’Italia, in programma il prossimo 22 maggio?

“Vorrei che il problema alla mano sia solo un ricordo, per potermi concentrare ad andare in moto senza pensieri.”

Questa sera farai qualche trattamento alla mano e oggi hai preso antidolorifici?

“Andrò in clinica mobile, ma non farò nessun trattamento particolare; a dire il vero Alex Ghini (PR Hospitality Pramac) mi ha preparato un infuso di kiwi, che dice aiuterà a sgonfiare la mano! (ride, ndr). Per quanto riguarda gli antidolorifici non ne ho presi, volevo avvertire il dolore nel caso in cui avessi avuto qualche problema.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati