MotoGP Le Mans: Andrea Iannone, “Giornata molto positiva”

Secondo tempo per il pilota abruzzese della Ducati nel Day 1 di Le Mans

MotoGP Le Mans: Andrea Iannone, “Giornata molto positiva”MotoGP Le Mans: Andrea Iannone, “Giornata molto positiva”

Andrea Iannone MotoGP 2016 Gp Francia Team Ducati – Sospiro di sollievo in casa Ducati, che dopo l’opaca gara di Jerez ha iniziato con il piede giusto il Gran Premio di Francia, quinta tappa del motomondiale 2016. Andrea Iannone ha infatti centrato il secondo tempo alle spalle di Jorge Lorenzo. Ecco cosa ha detto il pilota abruzzese al termine delle due sessioni di prove.

“Quella di oggi è stata una giornata positiva, anche se stamattina non eravamo proprio vicino ai primi. Nel pomeriggio le cose sono migliorate e ci siamo avvicinati alla vetta. I meriti vanno anche alla Michelin, che ha reagito in maniera molto positiva dopo la gara di Jerez. E’ fondamentale avere una casa che reagisce così velocemente, che cerca di migliorare la situazione in tempi molto brevi.”

E’ come una liberazione essere stati così competitivi dopo il weekend spagnolo?

“Siamo tornati al nostro standard, come prima del Gran Premio di Spagna. Ora dobbiamo continuare a lavorare in questa direzione senza fermarci, bisogna ancora migliorare ancora tanti aspetti, ma sono contento, ho una grandissima squadra alle mie spalle, sono molto sicuro di loro.”

Si può dire che la Michelin abbia dato una mano alla Ducati con il test del Mugello?

“Non direi, Michelin non ha dato una mano solo a noi, ma a tutte le squadre della MotoGP. Tutti si erano lamentati, se avesse dato una mano solo a noi, sarebbe 4 decimi davanti a tutti.”

Questa mattina siete andati forte anche con la “vecchia” gomma, vuol dire che quello di Jerez è stato un episodio isolato?

“Sicuramente è stata una combinazione di asfalto e gomma. La stessa gomma di Jerez, utilizzata al Mugello, non ci ha dato grandi problemi. Ora è importante guardare avanti, abbiamo reagito anche come squadra e questo è molto importante. La nuova gomma la “47” ha più grip e meno spin, si riesce a rallentare meglio in frenata, in generale migliora il grip, ma bisogna comunque lavorare sulla moto.”

E’ quindi intervenuto Davide Tardozzi (Team Manager Ducati), che ha voluto precisare quanto segue.

“La gomma che abbiamo utilizzato al Mugello non è la stessa che Michelin ha portato qui, avevamo gomme diverse da Jerez, ma non la 47.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati