Superbike Imola, Gara 1: a Giugliano manca ancora qualcosa

Il rider Ducati ha ammesso di non riuscire a far andare la moto come vorrebbe e ha ringraziato il pubblico per il sostegno

Superbike Imola, Gara 1: a Giugliano manca ancora qualcosaSuperbike Imola, Gara 1: a Giugliano manca ancora qualcosa

Motul Italian Round, Gara 1: Davide Giugliano è stato uno dei piloti più acclamati dal pubblico presente oggi all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, che ha riempito le tribune con la speranza di vedere un podio a forte tinte rosse.

Il pilota romano, che sentiva molto l’importanza della gara di casa, come tutta la Ducati del resto vista la presenza di Gigi Dall’Igna ai box già dalle prove del venerdì, ci teneva quindi a regalare ai suoi tifosi un bel risultato, e la Tissot-Superpole faceva ben sperare: per lui una partenza in prima fila subito dietro al compagno di team Chaz Davies.

Purtroppo per lui e per i tifosi presenti, Gara 1 non è andata secondo i piani e Davide ha perso terreno già dalle prime fasi nei confronti degli inseguitori più vicini, le due Kawasaki di Rea e Sykes.
Perduto il duello con loro, ha dovuto anche guardarsi dagli avversari che dietro di lui stavano rapidamente colmando il gap, complice una piccola sbavatura, ha dovuto cedere il passo a Jordi Torres e accontentarsi della quinta posizione finale.

Un risultato che certamente non può e non deve appagarlo, visto anche cosa sta facendo Chaz Davies con la stessa moto: Giugliano sente molto la competizione, in senso positivo, con il compagno di team e vuole raggiungere lo stesso livello.
Sa che la Panigale è una moto vincente e sa di avere il talento e le capacità per riuscire a stare stabilmente con i primi.

Giugliano lo ha ribadito senza mezzi termini al Paddock Show, nella consueta conferenza stampa dei primi cinque classificati davanti a tutto il pubblico cha affolla il paddock.

“Mi manca ancora qualcosa e so che dipende da me perché, a parte qualche piccolo inconveniente tecnico che mi è capitato, ho la stessa moto di Chaz e so che è una moto vincente e devo riuscire a fare quello che sta facendo lui”.

Il pilota italiano si è dimostrato molto grato al pubblico che lo supporta sempre con molto affetto nonostante le difficoltà, e lo ha ringraziato pubblicamente.
“Per me il vostro sostegno è molto importante, e vi ringrazio perché non me lo fate mai mancare nonostante i momenti difficili”.

In chiusura ha chiarito senza giri di parole quali sono i suoi “piani” per il futuro prossimo, ovvero a partire da Gara 2 del Motul Italiann Round a Imola, che scatterà domenica 2 maggio alle ore 13:00.

palle sul serbatoio e più gas!”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

Superbike: Pirro sostituisce Scassa nel round di Misano

L’Aruba.it Racing - Ducati Superbike Team conferma l'infortunio a Luca Scassa e annuncia il sostituto
Condividi su WhatsAppL’Aruba.it Racing Ducati Superbike Team conferma che Luca Scassa, wildcard nell’ottavo round del campionato in programma al Misano