Superbike Imola: Yamaha pronta a migliorarsi ancora

Lowes e Guintoli vogliono proseguire con lo sviluppo della YZF-R1

Superbike Imola: Yamaha pronta a migliorarsi ancoraSuperbike Imola: Yamaha pronta a migliorarsi ancora

Quando era stata data l’ufficialità del ritorno di Yamaha nel campionato mondiale delle derivate di serie, pure nell’ottica di recitare un ruolo da protagonista, era chiaro che si sarebbe trattato all’inizio, di un lavoro di apprendistato e di sviluppo della YZF-R1 nel massimo campionato Superbike.

In questa prima parte dell’anno, con quattro round alle spalle, Guintoli e Lowes hanno già impressionato molto per la velocità con cui riescono a esprimersi durante le prove libere e soprattutto in qualifica dove, sia ad Aragon che a Assen, sono partiti dalla prima fila dello schieramento.
Purtroppo a questa grande velocità sul giro secco non corrisponde altrettanta efficace tenuta in gara, con le Yamaha che stentano a tenere il passo dei primi e che spesso si ritrovano a lottare ai margini della top ten.
L’attenzione di entrambi i piloti è quindi rivolta a trovare il ritmo giusto che gli consenta di stare stabilmente nelle posizioni che contano, capitalizzando il grande lavoro di sviluppo fatto da tutta la squadra.

Lowes è convinto che la sua moto e il suo team abbiano gli strumenti necessari per poter stare nel gruppo di testa e che i progressi fatti, gara dopo gara, li avvicinino sempre di più verso l’obiettivo generale.

“Per Imola il nostro obiettivo è quello di migliorare la prestazione in gara e sfruttare le ottime potenzialità, che ha la Yamaha” – ha detto Sylvain Guintoli – “Questo è un tracciato molto impegnativo, sia per i piloti sia per il set up della moto, e abbiamo davvero bisogno di lavorare sulla YZF-R1 per fare bene in gara, e mantenere un buon ritmo anche sulla lunga distanza. Non vedo l’ora di correre a Imola, abbiamo molti eventi prima che inizi il week end di gara, ci divertiremo, e la pista è una di quelle belle, mi diverto sempre”.

“Imola è una pista che mi piace molto, anche se è molto difficile, è forse il più tecnico della stagione e spero di fare un passo in avanti, dato che pensavo di poter migliorare ad Assen, ma il meteo ha complicato la situazione” – ha dichiarato Alex Lowes – “Vorrei stare nel gruppo di testa, non vedo l’ora di arrivare in Italia e lavorare sodo con il mio team per raggiungere il nostro obiettivo: migliorare il nostro passo e stare costantemente nella top five”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati