MotoGP Jerez, Andrea Iannone: “Questo week end è stato un fulmine a ciel sereno!”

Il pilota di Vasto, dopo il podio di Austin, chiude una anonima gara al 7° posto lontano dai primi

MotoGP Jerez, Andrea Iannone: “Questo week end è stato un fulmine a ciel sereno!”MotoGP Jerez, Andrea Iannone: “Questo week end è stato un fulmine a ciel sereno!”

Andrea Iannone MotoGP Gp Jerez Team Ducati – Andrea Iannone chiude con il 7° posto a 26 secondi dalla vetta il gran premio di Jerez. La gara spagnola, come lui stesso l’ha definita, è stata un vero e proprio fulmine a ciel sereno, un week end anomalo dove le due Ducati sono state quasi sempre lontane dalla vetta, a differenza delle prime tre gare dell’anno. Iannone, che arrivava dal podio conquistato ad Austin 15 giorni fa, era certo di riuscire a lottare anche qui per le posizioni principali, invece la sua Ducati non si è mai adattata alle Michelin portate sulla pista spagnola dal gommista francese. In sala stampa Iannone si presenta abbastanza deluso, promettendo però ai suoi tifosi di essere pronto a rimboccarsi le maniche

“Questo week end è stato un fulimne a ciel sereno – ha affermato Andrea Iannone – abbiamo fatto tante modifiche ma alla fine non abbiamo mai fatto nessun miglioramento. In gara tutto sommato il mio passo non era lontano da Marquez e Pedrosa, tranne i primi giri dove io sono stato un pò “impedito”, però non era malvaggio come passo. Purtroppo, come gli altri, anche noi avevamo problemi con le gomme, lo spinnigng poi dipende pure dallo stile del pilota: io per esempio lo avevo sia in rettilinieo che in curva. Ora vediamo come andrà a Le Mans, lo scorso anno andammo bene, ma 12 mesi fa andai forte anche qui dove partì dalla prima fila. Speriamo quest’anno di viviere li le stesse sensazioni del 2015. Peccato, eravamo venuti qui convinti di poter andar forte, siamo stati competititvi nelle prime 3 gare, era stupido pensare di non andare forte anche qui. Le gomme sono cambiate rispetto all’inizio, però noi ora dobbiamo solo rimboccarci le maniche per risolvere il problema, perchè se questi qui saranno gli pneumatici, ora sta a noi adattarci”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    Lyon66

    24 Aprile 2016 at 21:30

    Dai, non preoccuparti.

    L’anno prossimo arrivano George & Mildred a mettere a posto la moto.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati