MotoGP Jerez, Andrea Dovizioso: “Peccato per questo ritiro, ma sono fiducioso questa moto è migliore della 2015”

Terzo ritiro consecutivo per il forlivese che stavolta chiude con uno 0 per un problema alla moto

MotoGP Jerez, Andrea Dovizioso: “Peccato per questo ritiro, ma sono fiducioso questa moto è migliore della 2015”MotoGP Jerez, Andrea Dovizioso: “Peccato per questo ritiro, ma sono fiducioso questa moto è migliore della 2015”

Andrea Dovizioso MotoGP 2016 GP Jerez Team Ducati – Andrea Dovizioso chiude con un ritiro anche il gran premio di Jerez. Il pilota della Ducati si deve ritirare nel corso del 10° giro per colpa di un guasto alla pompa dell’acqua, ottenendo così il terzo 0 consecutivo dopo le gare di Rio Hondo ed Austin dove era stato steso da Iannone prima e da Pedrosa poi, mentre era però in lotta per il podio. Il forlivese a differenza del suo compagno di team, si presenta però alla stampa non del tutto abbattuto: certo stavolta non era in grado di lottare con le Honda e le Yamaha ufficiali, ma a suo dire la moto oggi non andava malissimo.

“E’ un vero peccato perché un altro zero in campionato proprio non ci voleva – ha affermato Andrea Dovizioso – Abbiamo avuto un problema alla pompa dell’acqua ed è fuoriuscito del liquido che è finito sulla ruota posteriore: ho rischiato di cadere tre volte e quindi mi sono dovuto ritirare. Davvero un peccato, sono 3 gare che non faccio punti e per il campionato ora è dura. Se però cerchiamo di guardare i lati positivi, stiamo lavorando bene, il mio feeling con la moto è buono e questa è la cosa prioritaria per me, anche se è vero che qui a Jerez non siamo mai riusciti ad essere efficaci come nei primi tre GP. A livello personale è importante per me avere la certezza di non aver commesso errori nelle ultime tre gare, e questo mi da la fiducia necessaria per provare a far bene subito, a partire da Le Mans. Certo qui non avevamo la velocità per stare con i primi, questo dobbiamo analizzare”

Iannone ha affermato di essere deluso da questo week end dove pensava di poter lottare per il podio.
“Noi non siamo andati male in questo week end, certo non siamo dove vorremmo essere, vogliamo sempre lottare per il podio. Però anche se non eravamo davanti, questo week end ha confermato che c’è più sostanza rispetto allo scorso anno. La Michelin poi ha portato delle gomme che erano complicate per tutti e per noi ancora di più perchè non ci permetteva di sfruttare i vantaggi che ha la nostra moto. Però ripeto non è stato un week end del tutto deludente”

Pensi che quest’anno come lo scorso anno, dopo l’ottimo inizio sarete in difficoltà?
“Quest’anno credo che saremo più competitivi in ogni pista perchè il progetto non è nuovo come lo scorso anno. Però ora le gomme stanno condizionando e condizioneranno tutti. L’anno scorso la situazione delle gomme era chiara, quest’anno inveco ogni pilota deve adattarsi alle gomme che abbiamo. Perciò fare il paragone con l’anno scorso non è corretto perchè ora la situazione è completamente diversa”

Pare che vogliano vietare le ali nel 2017
“Le ali sono legittime perchè previste dal regolmento, noi siamo rimasti nelle regole, secondo me non è corretto ora chiedere di vietarle. Poi se il prossimo anno non potremmo usarle non è un grosso problema”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

2 commenti
  1. Avatar

    Lyon66

    24 Aprile 2016 at 21:27

    Senza nulla togliere al Dovi al posto di Ducati prenderei Iannone.

    Dovi le’ trop sfighè…

    A proposito, verso le 19,20 sono passato da via Ducati ed eraa pieno di Audi targate tedesche.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati