Moto3 Jerez: Brad Binder, rimonta da urlo, vittoria davanti ad uno strepitoso Bulega

Ultimo giro strepitoso del rookie del Team Sky VR46, al suo primo podio in carriera

Moto3 Jerez: Brad Binder, rimonta da urlo, vittoria davanti ad uno strepitoso BulegaMoto3 Jerez: Brad Binder, rimonta da urlo, vittoria davanti ad uno strepitoso Bulega

GP Spagna Moto3 Gara – La classe Moto3 ci ha riservato come al solito un grande spettacolo. Il Gran Premio di Spagna corso a Jerez de la Frontera ha infatti visto protagonisti ben quattro piloti, tra cui due italiani, che sono saliti sul podio. Si tratta del rookie Nicolò Bulega (nella foto), ieri alla sua prima pole, oggi del primo podio in carriera e autore di uno strepitoso ultimo giro, con due sorpassi che gli hanno permesso di battere il connazionale Francesco Bagnaia, che come lui fa parte della VR46 Riders Academy.

A vincere la gara è stato un Brad Binder che ha corso una gara tutta in rimonta, dopo che era stato costretto a partire dall’ultima posizione a causa della centralina non regolamentare della sua KTM. Per il sud africano del Team Red Bull Ajo si tratta della prima vittoria in carriera.

Con questa vittoria Binder comanda il campionato con 77 punti, davanti a Navarro con 62 punti, Fenati (oggi settimo) con 47, Bulega con 36 e Bagnaia con 34. Sesta e settima posizione per Antonelli e Bastianini.

Cronaca di gara

I piloti della classe Moto3 sono pronti a disputare la quarta gara del motomondiale 2016, la prima in Europa, che si disputerà in Andalusia sul tracciato di Jerez. La pole position è andata al rookie Nicolò Bulega, alla sua prima partenza al “palo” in carriera. Il pilota dello Sky Racing Team VR46 ha fermato il cronometro sul tempo di 1’46.223 e avrà accanto a se in prima fila il sud africano Brad Binder e il pilota di casa Jorge Navarro.

Seconda fila per tre italiani, Francesco Bagnaia su Mahindra e Niccolò Antonelli ed Enea Bastianini su Honda. Terza fila per Joan Mir, Juanfran Guevara e Romano Fenati. Sesta fila per Andrea Migno, ottava per Fabio di Giannantonio, nona per Andrea Locatelli, decima per Davide Pizzoli, undicesima per Lorenzo Petrarca e dodicesima per Fabio Spiranelli e Stefano Valtulini, con quest’ultimo che non prenderà parte alla gara per i problemi alla spalla sinistra derivanti dalla caduta di Austin.

Notizia dell’ultimo minuto, Brad Binder partirà dall’ultima fila della griglia per ECU non regolamentare. Tutto pronto, ma c’è un colpo di scena, si spegne la moto di Antonelli, costretto a partire da box. Ora è davvero tutto pronto, 23 i giri da percorrere per 101.729 km. Si spengono i semafori, al via il più veloce è Francesco Bagnaia, scattato davanti a Bulega, Mir, Fenati e Bastianini. Navarro prende la testa della gara, mentre finisce subito quella di Quartararo e Martin, caduti, riders ok.

Il primo giro si chiude con Navarro davanti a Bagnaia, Bulega, Mir, Fenati, Bastianini, Kornfeil, Oettl, Migno e Canet. Antonelli è ultimo, Binder ventunesimo. I primi tre cercano di mettere un certo margine sugli avversari e nel secondo è Bulega a far segnare il giro veloce, 1’47.185. Cadono intanto Locatelli, Ono e Hanika.

Al terzo giro aumenta il margine dei primi tre e al quarto Bulega attacca e passa Navarro, che però gli risponde qualche curva dopo. Cade anche Aron Canet, rookie della Honda, rider ok. Il vantaggio di Navarro, Bulega e Bagnaia, sul quarto, ora Oettl è di quasi quattro secondi e del gruppetto fanno parte anche Mir, Fenati, Bastianini, Korfeil, Brad Binder (autore di una grande rimonta), Migno, Danilo, Rodrigo e Guevara. Antonelli, partito dai box, è venticinquesimo.

Bagnaia attacca e passa Bulega, ora è il pilota della Mahindra ad occupare la seconda posizione e ad insidiare la leadership di Navarro. Strepitosa la rimonta di Binder, addirittura quarto dopo essere partito dall’ultima posizione della griglia. Bagnaia si prende intanto la testa della gara, ma il motore della Honda fa la differenza sul rettilineo opposto a quello dei box e Navarro è di nuovo al comando.

Siamo giunti ormai a metà gara, Navarro è al comando davanti a Bagnaia e Bulega, con Binder quarto. Bastianini è settimo, Fenati ottavo e Migno decimo. In zona punti anche Fabio di Giannantonio, quattordicesimo con la seconda Honda del Team Gresini.

Caduta per Antonelli! Finisce a undici giri dalla fine la travagliata gara del pilota del Team Ongetta Rivacold, che era stato costretto a partire dai box dopo lo spegnimento della sua moto.

Incredibile la rimonta di Brad Binder, che ricordiamo era partito dal fondo dello schieramento. Il pilota del Team Red Bull Ajo ha “ricucito” lo strappo ed è ora in lotta per la vittoria. I primi si scambiano le posizioni, Bagnaia che si era portato in testa è ora quarto, dietro a Navarro, Binder e Bulega. Attacca Binder, che si porta in testa, con Bagnaia ora secondo.

Cinque giri al termine, Binder comanda davanti a Bagnaia, Navarro e Bulega; nessuno di questi quattro piloti ha mai vinto un Gran Premio. Dietro è grande lotta per la quinta posizione, occupata ora da Fenati. Inizia l’ultimo giro, Binder centra la vittoria davanti ad uno strepitoso Bulega, sul podio anche Bagnaia.

Moto3 Gara Jerez - GP Spagna - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


Jerez - GP Spagna - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    supermariacion

    24 Aprile 2016 at 11:56

    Bravi sti giovinastri!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Moto3

Moto3 | Gp Valencia FP3: Bezzecchi al Top

Il pilota del PruestelGP ha preceduto Bastianini e Arbolino
Condividi su WhatsAppMoto3 Gp Valencia Prove Libere 3 – Marco Bezzecchi ha stabilito il miglior tempo della terza ed ultima