Moto3 Jerez: Bastianini in difficoltà 8°, peccato per la caduta di Di Giannantonio

Un po’ di amarezza in casa Gresini Racing

Moto3 Jerez: Bastianini in difficoltà 8°, peccato per la caduta di Di GiannantonioMoto3 Jerez: Bastianini in difficoltà 8°, peccato per la caduta di Di Giannantonio

GP Jerez Moto3 GP – peccato per Enea Bastianini che oggi in gara non è riuscito a replicare il buon ritmo mostrato in prova. Il pilota di Rimini non è riuscito ad inserirsi nel gruppo di testa che ha creato un certo distacco con gli inseguitori, ed ha concluso 8° senza mai dare l’impressione di poter attaccare le posizioni di vertice.
Molto sfortunato Fabio Di Giannatonio che oggi, alla sua quarta gara mondiale, è andato davvero vicino a raccogliere i primi 2 punti iridati. All’ultimo giro però il malese Pawi lo ha centrato facendolo cadere a terra.

“Purtroppo anche oggi ho avvertito sensazioni simili a quelle avute nelle gare precedenti – ha spiegato Enea Bastianini – faticavo in ingresso curva e non riuscivo ad essere efficace neanche in accelerazione. Gli altri piloti riuscivano a superarmi nelle staccate più forti e ho avuto sempre qualche difficoltà, soprattutto nella prima parte di gara, ma anche nel finale. Purtroppo oggi non sono riuscito a raccogliere di più: dispiace fare gare così perché sappiamo di avere un buon potenziale. La moto può andare forte e so di poter essere veloce, però dovremo cercare di capire come risolvere questi problemi”.

“Fino all’ultimo giro – ha detto Fabio Di Giannantonio – la gara è stata molto bella e stava andando tutto secondo i piani: sono partito bene e nei primi giri ho lottato nel primo gruppo di piloti, poi se ne sono formati due e mi sono ritrovato nel secondo gruppetto. È continuata una grande battaglia, ma ero spesso in testa al gruppo a fare il ritmo. Ho spinto fino alla fine, all’ultimo giro ero primo del gruppo e quattordicesimo: ci ho creduto, poi purtroppo alla curva 12, un punto veloce dove solitamente non si compiono sorpassi, Pawi ha compiuto una manovra azzardata, urtandomi in pieno e portandomi così via i primi punti mondiali. È un peccato, ma rimane la soddisfazione di aver fatto una bella gara in crescendo. Sono sempre più in sintonia con moto e team e miglioriamo sempre!”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati