Moto3 Jerez: al quarto tentativo è pole per Bulega, Fenati 9° e Migno 17°

Risultato strepitoso per il giovane di casa Sky Racing Team Vr46

Moto3 Jerez: al quarto tentativo è pole per Bulega, Fenati 9° e Migno 17°Moto3 Jerez: al quarto tentativo è pole per Bulega, Fenati 9° e Migno 17°

GP Jerez Moto3 QP – che il ragazzo fosse forte lo avevano capito tutti, ma che fosse capace di mettere tutti in fila già dalla quarta gara in carriera non era facile aspettarselo.
Nicolò Bulega con il fantastico giro di oggi ha infatti conquistato la sua prima pole position in carriera dimostrando un talento ed una velocità davvero impressionanti.
Un po’ di delusione invece per Romano Fenati, atteso protagonista, che ha chiuso con il 9° riscontro cronometrico.
Più in difficoltà Andrea Migno, anche a causa dei postumi di un infortunio al polso patito in allenamento, che domani scatterà dalla 17° casella sullo schieramento di partenza.

“Sono davvero felice di questo risultato – ha dichiarato Nicolò Bulega. Arrivare a Jerez, una pista che conosco bene e che mi piace, alla prima gara europea del mondiale e fare la pole position è un risultato incredibile. Un sogno che si avvera. Voglio ringraziare tutto il team e la mia famiglia per il gran lavoro fatto in queste gare, per l’impegno e la passione. Avevo un ottimo feeling con la moto, sono riuscito a spingere al massimo e non vedo l’ora di scendere in pista per la gara.”

“Non è stata la qualifica che mi aspettavo – ha spiegato Romano Fenati – rispetto a ieri ho faticato a trovare il giusto feeling con la moto. Non sono riuscito a spingere nel mio tentativo e partirò dalla terza fila. Sarà una gara lunga, su una pista che mi piace e sono motivato a dare il massimo.”

“Sarà una gara all’attacco domani – ha detto Andrea Migno – il dolore al polso mi ha impedito di spingere a fondo e non sono riuscito ad essere performante sul giro lanciato. Nel complesso il feeling è buono e cercherò di recuperare più posizioni possibili in gara.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati