MotoGP Jerez: Iannone, “La Ducati ha fatto bene a prendere Lorenzo”

Il #29 della Ducati ha parlato alla vigilia della prima giornata di prove del GP di Spagna

MotoGP Jerez: Iannone, “La Ducati ha fatto bene a prendere Lorenzo”MotoGP Jerez: Iannone, “La Ducati ha fatto bene a prendere Lorenzo”

Andrea Iannone MotoGP 2016 Gp Spagna Team Ducati – Andrea Iannone ha parlato alla vigilia della prima giornata di prove del Gran Premio di Spagna, primo GP europeo della stagione che si disputerà domenica a Jerez de la Frontera. Tra i vari argomenti “toccati” non poteva mancare l’ingaggio di Jorge Lorenzo da parte della Ducati, casa di cui Iannone fa parte sin dal suo debutto in MotoGP. A lui la parola.

“Sono molto contento che la Ducati abbia preso Jorge, è un pilota estremamente forte e veloce e credo che sia stata un’ottima scelta. Un pilota così se li hai ti toglie dei dubbi e ti permette di vincere se tutto è pronto per farlo. E’ una scelta giusta, c’è stata una crescita continua, step by step, era necessaria una scelta di questo tipo.”

Hai parlato di dubbi, vuol dire che ce ne sono circa la possibilità che la moto sia già vincente?

“La Ducati quest’anno è molto competitiva, gli altri sono forti ma possiamo giocarcela. Tolte le prime due gare tutto era possibile e può esserlo ancora.”

Quanto ti peserebbe non poterti confrontare con Lorenzo il prossimo anno a parità di moto?

“Sinceramente non ci penso, credo non sia giusto farlo in questo momento. Ovviamente qui mi sento a casa, sono tanti anni che sono qui, ho debuttato in MotoGP con la Ducati. Non sarebbe facile andare via, perchè forse ho un cuore un pò romantico; uno tanto figo e forte che però è innamorato. Sicuramente mi dispiacerebbe ma credo che sia la Ducati che io siamo cresciuti molto e fortunatamente anche da altre parti (Suzuki, ndr) hanno capito che posso far bene, quindi sono tranquillo.”

Senti più pressione in questo momento per il derby con il “Dovi”?

“Sinceramente no, non la sento, probabilmente questa pressione l’ha avuta più qualcun altro, ora bisogna concentrarsi sulle gare che daranno le loro risposte.”

Quali sono le priorità ora?

“La priorità è correre questo campionato nel modo migliore, unica e assoluta. Purtroppo non abbiamo raccolto in gara quanto fatto in prova. Solamente ad Austin abbiamo raccolto il primo podio della stagione. Adesso serve continuità, fare bene sia in prova che in gara. Bisogna essere meno istintivi e pensare di più. Lo scorso anno guidavo un pacchetto di istinto, quest’anno la moto va guidata con la “testa”, l’ho capito tardi, ma meglio tardi che mai.”

Torneresti con un moto ufficiale nel Team Pramac?

“Sarebbe difficile, non credo che accetterei.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    emilio

    22 Aprile 2016 at 16:53

    “” Bisogna essere meno istintivi e pensare di più.””
    Impressionante, non l’avrei mai immaginato….

    Ed in sottofondo Mina che canta: Parole, parole parole ….

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati