MotoGP Austin: Andrea Iannone, “Giornata strana, ma resto fiducioso per la gara”

Il pilota di Vasto sarà "costretto" a scattare dalla terza fila dopo la penalizzazione per i fatti di Rio Hondo

MotoGP Austin: Andrea Iannone, “Giornata strana, ma resto fiducioso per la gara”MotoGP Austin: Andrea Iannone, “Giornata strana, ma resto fiducioso per la gara”

Andrea Iannone MotoGP 2016 Grand Prix of The Americas Team Ducati – Andrea Iannone ha ottenuto il quarto tempo nelle qualifiche del Gran Premio delle Americhe, ma a causa della penalizzazione inflittagli dopo il contatto con il suo team-mate Andrea Dovizioso in Argentina, sarà costretto a partire dalla terza fila, con il settimo tempo. Il #29 della Ducati rimane comunque fiducioso, a lui la parola.

“Quella di oggi è stata una giornata strana, questo a causa della pioggia caduta ad ora di pranzo. Nelle FP4 ero in grande difficoltà, ho fatto davvero tanta fatica – ha detto Andrea Iannone – In qualifica non avevo il ritmo giusto, non sono riuscito ad ad essere efficace, ma non siamo comunque troppo lontani. Purtroppo perderò tre posizioni per la penalizzazione avuta in Argentina, ma non sono troppo preoccupato per questo. Sarà fondamentale la scelta delle gomme e il riuscire a migliorare la moto in staccata.”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

2 commenti
  1. Avatar

    Raphael

    10 Aprile 2016 at 09:43

    La classifica mondiale ha assunto talmente importanza negli anni da permettere che gli accadimenti di un gran premio influiscano un altro gran premio, in sostanza può accadere che un pilota diventi campione degli USA o non riesca a diventare campione perché un altro pilota o lui ha fatto un errore nel gran premio precedente (magari penalizzandosi pure!).
    Solo qualche anno fa sarebbe stata ritenuta una cosa pazzesca.
    La cosa più incredibile è che in pochi capiranno ciò che ho scritto….

  2. Avatar

    ligera

    10 Aprile 2016 at 17:14

    Non resta che sperare in una buona partenza, il passo c’è e se comincia a fare lo cose usando “anche” la testa, sono dell’idea che lo vedremo ancora protagonista la davanti.

    Come sempre:
    Grande Ducati

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati